Pjanic – Juventus, l’agente del bosniaco smentisce. Ma Paratici è a Roma

Pubblicato il autore: Saverio Felici Segui

pjanic - juventus

Di certo non c’è nulla, in nessuna direzione, ma arrivati a questo punto la permanenza di Miralem Pjanic a Roma appare come l’eventualità più remota nel calderone del mercato estivo dei giallorossi. E’ un dato di fatto: senza la qualificazione diretta in Champions, e dunque senza la certezza degli introiti da ciò derivanti, la società di Pallotta è costretta a vendere per pareggiare il bilancio entro il 30 giugno e rispettare il fair play finanziario imposto dalla UEFA. Servono 30 milioni, e servono in fretta. Walter Sabatini potrebbe lasciare il suo ruolo di DS a luglio, perciò qualunque operazione importante in uscita dovrà per forza di cose chiudersi entro quella data. I pezzi grossi della Roma, secondo il punto fatto da Sky, sono Nainggolan, Manolas, Pjanic e Rudiger. Il primo, dato anche il suo rapporto eccezionale con la tifoseria, è destinato a restare; il greco non partirà prima del 2017, per via di una clausola che costringerebbe Pallotta a dividere gli Introiti di una sua eventuale cessione precedente con l’Olympiakos; per esclusione, rimangono il bosniaco ed il tedesco. Quest’ultimo dovrà prima essere riscattato dallo Stoccarda, operazione che potrebbe allungare i tempi. Rimane il numero 15. E l’asse Pjanic – Juve in questo momento  la più calda di tutte.

Leggi anche:  Inter, avviati contatti con il Barcellona per l'esterno mancino

PJANIC – JUVENTUS: GLI AGGIORNAMENTI
Cercato in precedenza anche da Ancelotti per il suo Bayern (oltre che da mezza Europa negli anni precedenti), l’idea Pjanic alla Juventus ha preso quota negli ultimi giorni: il bosniaco ha una accessibile clausola da 38 milioni, e la fretta della Roma di pareggiare i conti potrebbe spingere Sabatini a non guardare troppo in faccia al possibile compratore. Già questa mattina la Gazzetta dava per fatto l’affare: i contatti erano stati presi, Allegri in persona avrebbe convinto il playmaker bosniaco della sua importanza nel progetto bianconero. L’operazione Pjanic – Juventus pareva arrivata alla conclusione nell’arco di 48 ore. Puntuali in realtà, le smentite della Roma, secondo cui nessun accordo sarebbe stato preso tra Marotta e il giocatore. Smentite confermate poche ore fa da Michael Becker, agente del centrocampista intervistato da laroma24: La Roma ha smentito ufficialmente ed io non ho altro da aggiungere“. Qualunque accordo Pjanic – Juventus dovrà dunque farsi attendere ancora un po’. Becker sarà atteso in Italia la prossima settimana, per sedersi finalmente al tavolo delle trattative.

Leggi anche:  Juventus, rientro di Mattia Perin: si spera nella conferma

Nel frattempo, la Juventus non mostra intenzione di aspettare. In serata è atteso a Roma nientemeno che Fabio Paratici, Direttore Sportivo della squadra bianconera e uomo di punta nella gestione del mercato. Ufficialmente, il ds si trova nella capitale per assistere al posticipo serale tra Lazio e Fiorentina. Impossibile in realtà non immaginare un contatto tra Paratici ed il giocatore, sulla scia delle telefonate di Allegri dei giorni scorsi, se non addirittura un incontro con la dirigenza romanista per esaminare le possibilità di portare in fondo la trattativa che, a questo punto, non attende che l’incontro tra le due parti per decollare. Le cifre dell’affare Pjanic – Juventus, a meno di un rilancio da parte di un’altra società o di un (difficile) rifiuto del giocatore, saranno di 38 milioni di euro, clausola rescissoria imposta dalla Roma in occasione del precedente rinnovo. Ogni discorso in merito all’ingaggio sarà rimandato all’arrivo del procuratore.

  •   
  •  
  •  
  •