Mercato Sampdoria: Bruno Fernandes è il nuovo numero 10. Castan vicino al Torino

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

172913285-a2e0ee86-ea28-4d17-b2a6-c6206741e55c                             Bruno Fernendes, il nuovo numero 10 della Sampdoria

La Sampdoria ha finalmente il suo numero 10. L’investitura è caduta sul portoghese Bruno Fernandes, da poco rientrato dai Giochi Olimpici. Queste le parole del giovane ex Udinese: “Era da un pò di tempo che la Sampdoria mi cercava, già a gennaio aveva provato a portarmi a Genova. Questo per me è importante perché significa che crede fortemente su di me. La Samp è una squadra con una grande storia, con una bella tifoseria ed uno stadio affascinante“.

Il giocatore ha, poi, ha parlato della sua carriera e soprattutto della bella esperienza ai Giochi di Rio: “Ho iniziato la mia carriera è iniziata nel Boa Vista, nella quale ho fatto tutta la trafila ed è una squadra alla quale tengo particolarmente, in più lo stadio è simile a quello di Marassi: chiuso col calore dei tifosi molto ravvicinato. Aver giocato le Olimpiadi è un sogno che si è avverato. Abbiamo fatto molto bene nei gironi, poi abbiamo incontrato un’ottima Germania che ci ha eliminati. Peccato perché potevamo fare molto di più, però ora sono contento di essere arrivato qui prima dell’inizio del campionato e sono pronto, già da oggi, a lavorare con la squadra“. Marco Giampaolo è l’allenatore giusto per la crescita di giovani talenti: “L’anno scorso seguivo l’Empoli perché ero incuriosito dal gioco del mister, il suo lavoro in Toscana non è stato semplice dopo l’esperienza di Sarri. Ha fatto crescere molti giovani talenti ed è importante anche per la mia crescita, credo che potrà tirar fuori il meglio di me“. Talmente talentuoso che più volte è stato accostato ad un certo Rui Costa:  “Per ogni portghese lui è un idolo. Sono cresciuto vedendolo giocare, ho avuto il piacere di vederlo dal vivo nell’europeo in casa. Essere paragonato a lui è un vero onore, però ora devo dimostrarlo con la maglia blucerchiata“.

Perchè proprio la maglia con il numero 10? “Qui alla Samp il 10 è un numero pesante, in particolare l’ha indossata Roberto Mancini, ma a me piacciono le responsabilità e spero di fare del mio meglio. Quello che posso promettere è che darò il 100% in ogni partita per la squadra e i tifosi“.

Se l’arrivo di Bruno Fernendes rappresenta sicuramente un importante rinforzo per la Sampdoria, la possibile partenza di Leandro Castan, invece, è un fulmine a ciel sereno. Il giocatore, arrivato in prestito (500 mila euro) dalla Roma, secondo rumors di mercato, sarebbe molto vicino ad approdare al Torino di Sinisa Mihajlovic, già forte su un altro blucerchiato, Lorenzo De Silvestri. Desta non poco stupore il fatto che la Società doriana si possa provare del giocatore, sulla carta, più forte del reparto difensivo. Se a questo si aggiunge la possibile partenza anche di “Lollo”, ecco che metà della difesa titolare, a pochi giorni dall’inizio del Campionato, verrebbe meno. Visto la scorsa stagione, non poco travagliata, ma soprattutto la tempistica di quest’ultime operazioni di mercato, è lecito domandarsi se “il far cassa” abbia avuto la meglio su quello che può essere il disegno tattico di una squadra, con buona pace di mister Giampaolo.

  •   
  •  
  •  
  •