L’Arsenal su Allegri, la smentita di Marotta ma….”eppur si muove…”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Allegri Arsenal, la Juventus smentisce

Sono ore di fibrillazione tra i tifosi della Juventus dopo il pareggio esterno contro l’Udinese e le voci sempre più insistenti relative al futuro del tecnico bianconero Massimiliano Allegri, dato dalla stampa inglese come prossimo manager dell’Arsenal. Subito dopo la partita contro l’Udinese, sul presunto accordo verbale raggiunto tra Allegri e i Gunners è intervenuto il Direttore Generale del club torinese Beppe Marotta che ha voluto chiudere senza ulteriori commenti la vicenda.

Allegri all’Arsenal, le dichiarazioni di Marotta – “In Inghilterra scrivono di un accordo verbale tra Allegri e l’Arsenal? Mancano gli ingredienti per parlare di questo argomento. Allegri è il nostro allenatore e tutti noi siamo concentrati sugli obiettivi stagionali, sul campionato, sulla Champions e sulla Coppa Italia. L’argomento allenatore non esiste perché non è un argomento“.

Allegri all’Arsenal, le “certezze” degli inglesi – In un momento delicato della stagione bianconera la società juventina non ha prestato il fianco alle “certezze” sbattute in prima pagine dal britannico Sunday Express che ha parlato di un accordo già raggiunto sulla parola tra l’attuale tecnico bianconero ed i Gunners. Un atteggiamento che ovviamente non poteva essere in alcun modo diverso e che manifesta tutta la volontà della società bianconera di concentrare l’attenzione su questo finale di stagione che vede la Juventus prima senza grossi problemi ( nonostante il pareggio contro l’Udinese) in campionato e con i quarti di finale di Champions League da raggiungere nella gara di ritorno contro il Porto ( dopo lo 0 a 2 bianconero in Portogallo).  Leggendo con attenzione, però, le dichiarazioni di Marotta non viene fatto alcun riferimento ad un comune futuro tra Juventus ed Allegri ma viene soltanto puntualizzata la necessità da parte di tutte le componenti della società bianconera di rimanere concentrati sugli obiettivi stagionali ( campionato, Champions League e Coppa Italia).

Leggi anche:  Il Milan ha ufficializzato il riscatto del difensore

Che quello di Marotta possa essere, seppur involontariamente, un “disimpegno” da parte della società bianconera relativamente al futuro di Allegri? Nelle ultime settimane i rapporti tra Allegri e la Juventus non sembrano essere più così solidi come in passato. Nessun episodio in particolare sarebbe da individuare come responsabile di tale situazione ma potrebbe essere arrivato anche un “fisiologico” deterioramento nel rapporto a causa della mancanza di grossi stimoli e nuovi obiettivi da raggiungere. In Italia la Juventus domina da anni ormai e la sua supremazia è destinata a durare ancora a lungo, in Champions League Allegri ha già portato a disputare una finale la Juventus e quest’anno può nuovamente giocarsi fino alla fine la conquista della coppa. Ecco perchè al termine della stagione le strade di Allegri e della Juventus potrebbero veramente separarsi. Da un lato ci sarebbe la voglia del tecnico di provare nuove esperienze ( magari all’estero….) dall’altro la Juventus potrebbe aver “bisogno” di un nuovo allenatore con la stessa fame che hanno avuto Conte e lo stesso Allegri nei loro primi anni sulla panchina bianconera. In questo scenario la ricostruzione fatta dal Sunday Express non è assolutamente da escludere. All’Arsenal sembra essersi esaurito il ciclo Wenger e la dirigenza londinese avrebbe individuato proprio in Allegri il tecnico ideale per sostituire il francese. Secondo il tabloid britannico tra le parti si sarebbe addirittura parlato di mercato con una serie di nomi graditi ad Allegri per aprire un nuovo ciclo all’Arsenal. Tra i nomi che avrebbe fatto Allegri vi sarebbe anche quello del laziale Milinkovic – Savic. Le prossime settimane saranno decisive per svelare quale sarà il futuro di Max Allegri e della Juventus…

  •   
  •  
  •  
  •