Carlo Verdone:”Senza Emerson e Dzeko sono dolori. Rimpiango anche Yanga Mbiwa”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Verdone

Verdone contro la Roma e Monchi

Verdone contro le cessioni eccellenti. Acque agitate in casa Roma in queste ore. L’offerta del Chelsea per Dzeko ed Emerson Palmieri sta destabilizzando non poco l’ambiente romanista. L’attore e regista Carlo Verdone, grande tifoso giallorosso, si fa portavoce del grido d’allarme:”Se vendiamo anche Emerson e Dzeko rischiamo di non andare nemmeno in Europa League. Non mi capacito di questa cosa che vogliamo vendere tutti. Io sono arrivato al punto di rimpiangere anche Yanga-Mbibwa, pensa un po’. Verdone parla che del ruolo di Totti nella vicenda:” Lui deve definire la sua posizione, secondo me non l’ha ancora capita. Si trova in una situazione nella quale non può fare più di tanto». Già nelle scorse settimana l’attore si era scagliato contro la dirigenza romanista, colpevole di aver venduto un calciatore forte come Salah.

In tutto questa trambusto domani torna il campionato. La Roma, reduce da 5 punti in 5 giornate, va a Milano per giocare contro l’Inter dell’ex Spalletti. Una partita preparata in un’atmosfera rovente. Da ricordare poi che mercoledì De Rossi e compagni dovranno disputare il recupero di campionato a Genova contro la Sampdoria. Match molto complicato per i giallorossi. La domanda che sorge spontanea è se Dzeko e Emerson saranno ancora giocatori della Roma. L’offerta del Chelsea è vera e concreta. I Blues di Antonio Conte potrebbero avere il mercato estivo chiuso e quindi vogliono concludere qualche acquisto entro il 31 gennaio. Tutte le strade portano a Roma, anche quello del pazzo mercato del calcio.

Verdone attacca, Monchi si difende:”Non stiamo dormendo”

E’ arrivata direttamente dalla bocca del diesse giallorosso Monchi la risposta alle critiche di Carlo Verdone. Prima della conferenza stampa pre Inter-Roma, ecco che è intervenuto l’uomo mercato romanista. “Voglio essere chiaro, la Roma non vuol ridimensionare la rosa e non va a caccia di offerte per i calciatori. Il nostro obiettivo è quello di rinforzare la squadra. Un diesse è felice quando i nomi che segue non escono sui giornali, ma nessuno pensi che stiamo dormendo sul mercato”.

Ancora Monchi:Abbiamo giocatori forti che inevitabilmente interessano a tante grandi squadre. Se arriveranno offerte importanti avrà il dovere di valutarle insieme alla società”. Tradotto in parole povere vuol dire che tutti sono utili e nessuno è indispensabile. Il problema che la Roma sta vivendo un momento negativo della stagione. Se un giocatore come Dzeko andasse via sarebbe molto complicato sostituirlo. Già le partenze di Rudiger, Paredes e soprattutto Salah sono state mal digerite dai tifosi. Prima l’Inter, poi da lunedì si aprirà per i giallorossi che dovranno affrontare una fase finale del mercato di gennaio a dir poco rovente. Un risultato positivo a Milano potrebbe calmare un po’ le acque. Una sconfitta potrebbe avere conseguenze pesanti, che avrebbero ripercussioni su tutto il futuro della Roma.

  •   
  •  
  •  
  •