Dzeko, i motivi della rottura col Chelsea

Pubblicato il autore: Spaziani fabrizio Segui

during the Serie A match between AS Roma and FC Crotone at Stadio Olimpico on October 25, 2017 in Rome, Italy.

Quando ormai mancano meno di due giorni alla fine del calciomercato invernale, una trattativa che sembrava pressoché chiusa e definita, è ormai fallita: quella riguardante il passaggio del bomber romanista Edin Dzeko, insieme al terzino brasiliano Emerson Palmieri.
Quest’ultimo, però, oggi sbarcherà a Londra alla corte di Antonio Conte per firmare il contratto, dopo che la settimana scorsa, il Chelsea aveva presentato un’offerta superiore ai 50 milioni più 15 di  bonus per i due.
Per i giallorossi, per cercare di ripianare le loro casse serviva soprattutto la cessione dell’attaccante bosniaco, ormai vicino ai 32 anni, e di ciò era stato convinto anche il tecnico Di Francesco, messo anche un po’ sulla graticola dopo gli ultimi risultati.
A Conte, dal canto suo, con solo Morata in veste di centravanti, un giocatore del genere serve come il pane e infatti ora sta intavolando trattative per Giroud dell’Arsenal.

Dzeko resta alla Roma: ecco
 i motivi
Dietro il mancato trasferimento del bosniaco al Chelsea c’è proprio il calciatore, che pretendeva un ingaggio fino al 2021 per 7 milioni di euro all’anno.I dirigenti inglesi, dopo averlo visto all’opera contro la Sampdoria in cui la sua prestazione è stata pessima e insignificante, hanno così deciso di abbandonare la pista e provare a virare su altri obiettivi.

  •   
  •  
  •  
  •