Ferreira Carrasco, c’è il prezzo. Juventus alla finestra

Pubblicato il autore: Carlo Pranzoni Segui

TURIN, ITALY - OCTOBER 25: Federico Bernardeschi of Juventus celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between Juventus and Spal on October 25, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

La Juventus delle due ultime partite di campionato è sembrata una squadra lenta, prevedibile e ancora imballata per gli enormi carichi di lavoro a cui si è sottoposta dopo la pausa. Ieri, nonostante un Chievo coriaceo e ben messo in campo (merito a Maran per questo)ma in inferiorità numerica per più di un’ora, i bianconeri non sono riusciti a rendersi quasi mai pericolosi dalle parti di Sorrentino. È servito l’ingresso di Bernardeschi, con conseguente spostamento di Douglas Costa sulla fascia sinistra (molto meglio lì il brasiliano che ha poi servito l’assist per il 2-0 di Higuain), per sbloccare una gara che rischiava di terminare a reti inviolate. Sono apparsi in buona condizione Pjanic e Benatia su tutti. Ancora non ad alti livelli, appunto, l’attacco, nonostante il gol messo a segno dal “Pipita”.

Ferreira Carrasco, c’è il prezzo- Ad aggravare ancora di più la situazione ci si sono messi gli infortuni di Cuadrado e Dybala e la cessione in prestito fino a fine stagione di Marko Pjaca allo Schalke 04. Per quanto riguarda il colombiano gli accertamenti di domani saranno decisivi ma, con tutta probabilità, la stagione del numero 7 può dirsi conclusa. Per l’argentino, invece, è alto il rischio di non vederlo presente nell’andata degli ottavi di Champions League contro il Tottenham, anche se lo staff medico di Allegri proverà il miracolo. Per questi motivi, negli ultimi giorni, è stato prepotentemente accostato alla Vecchia Signora l’esterno belga dell’Atletico Madrid Ferreira Carrasco. Carrasco è ormai in rotta con i colchoneros e con il mister Simeone. Trattare con gli spagnoli, però, non è mai facile. Il prezzo per l’acquisto del calciatore è, infatti, di 60 milioni di euro, cifra che ovviamente Marotta non è intenzionato a sborsare. Occhio poi alla concorrenza di Inter e Roma, molto interessate alla situazione. Insomma, trattativa molto complicata ma non impossibile.

Il profilo del giocatore- Yannick Ferreira Carrasco nasce a Ixelles, in Belgio, quasi 25 anni fa. Esterno offensivo, gioca prevalentemente come ala sinistra, ha un ottimo piede destro e può essere utilizzato su ambedue le corsie del campo o può anche essere impiegato in posizione centrale, caratteristiche che lo hanno inserito nella “lista della spesa” degli uomini mercato bianconeri. Acquistato molto giovane dal Monaco, che lo fa crescere nel suo settore giovanile, Carrasco esordisce in prima squadra all’inizio della stagione 2012/13, mettendo subito a segno la sua prima rete. Con il tempo, il giovane, diventa uno dei punti di forza della squadra del principato, firmando, al termine della stagione, 6 gol e 6 assist in 27 presenze. Nelle successive due stagioni si conferma uno dei punti di forza della squadra e, per questo, l’Ateltico Madrid decide di mettere mano al portafogli e di staccare un assegno di 15 milioni di euro. Nonostante non sia uno dei titolari della squadra di Simeone, riesce a mettere a segno gol importanti. Uno su tutti il gol del pareggio nella finale di Champions League 2016 contro il Real Madrid, che illude compagni e tifosi di poter mettere le mani sull’agognata coppa. In questa stagione, anche grazie agli arrivi di Diego Costa e Vitolo, Carrasco ha trovato sempre meno spazio e, alcuni dissidi con il tecnico, lo hanno convinto a chiedere la cessione alla sua squadra.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: