Inter, si raffredda la pista Ramires? Tre le alternative se il brasiliano non dovesse arrivare

Pubblicato il autore: Angelo Mandarano Segui


Il trasferimento dal Jiangsu Suning all’Inter di Ramires non è affatto scontato. Nonostante le dichiarazioni del brasiliano in un’intervista a Sky Sport nel ritiro del club cinese a Marbella (“Spero che i due club trovino l’accordo”), infatti, ci sono alcuni motivi per cui il centrocampista ex Chelsea potrebbe disputare la Chinese Super League anche il prossimo anno: quello più importante è la difficoltà del Jiangsu nel trovare un degno sostituto a pochi settimane dall’inizio del campionato. Inoltre dopo l’addio di Roger Martinez, trasferitosi al Villareal, i tifosi non approverebbero la cessione del loro miglior centrocampista, a maggior ragione se nella scorsa stagione, con loro in campo, il Jiangsu ha rischiato di retrocedere. Non mancano le difficoltà anche da parte dell’Inter: Ramires guadagna 10 milioni di euro a stagione e per potersi trasferire, il club nerazzurro deve garantire lo stesso stipendio, a meno che il brasiliano non decida di dimezzarsi lo stipendio pur di rilanciarsi in un campionato più competitivo. E’ da escludere che il Jiangsu, essendo proprietaria del cartellino, paghi una parte dello stipendio poiché la Uefa lo vieta. Possibile che questo stallo si sblocchi nei prossimi giorni, qualora Walter Sabatini riuscisse a trovare rapidamente un sostituto.ù

Mercato Inter, le possibili alternative a Ramires

Nel caso si decidesse di abbandonare la pista Ramires, i nerazzurri non rimarrebbero con le mani in mano e virerebbero su altri obiettivi. I nomi più gettonati sono quelli di Jankto (il cui procuratore ha incontrato il ds Ausilio ieri sera), Cristante e Manuel Fernandes della Lokomotiv Mosca, il cui nome è uscito nelle ultime ore tra i possibili candidati per il ruolo di trequartista nell’undici spallettiano. Non è da escludere nemmeno che proprio quest’ultimo possa essere girato al Jiangsu come “risarcimento” per il trasferimento di Ramires a Milano.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: