Mercato Napoli: Verdi in arrivo, lunedì incontro decisivo. ADL: “E’ più idoneo di Deulofeu”

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

Simone Verdi potrebbe essere il vero colpo da parte del Napoli in questo mercato di gennaio. Il ds del Napoli Giuntoli e la dirigenza del Bologna sembra siano arrivati già ad un accordo per  Verdi sulla base di 17 milioni +2 di bonus. A tifare per la conclusione positiva dell’affare Verdi è anche il Milan che guadagnerebbe dalla cessione dell’ex talento della primavera il 20 %. Il giocatore del Bologna è stato preferito ad un altro ex Milan attualmente al Barcellona Delofeu. Lo stesso De Laurentiis lo ritiene più funzionale al gioco di Sarri rispetto allo spagnolo. Lo ha dichiarato lo stesso presidente partenopeo in un intervento a radio Kiss Kiss: “Verdi sarebbe lo spartito più idoneo perché è già stato allenato da Sarri, mentre Deulofeu sarebbe più un salto nel buio. Dobbiamo essere attenti a fare gli innesti giusti. Sarri è il finalizzatore delle nostre decisioni per gli acquisti di ora, bisogna tenere conto di tutto quando si sceglie, gli interessi del club, le famiglie, paure dei calciatori di non giocare nel contesto sarriano.”
Lunedì ci dovrebbe essere l’incontro decisivo per mettere nero su bianco il passaggio di Verdi dal Bologna al Napoli. L’ex talento del Milan ritroverebbe nella squadra partenopea Diawara suo vecchio compagno al Bologna.

Verdi, da ex talento del Milan al Napoli di Maurizio Sarri

Verdi può essere l’arma in più per il Napoli di Maurizio Sarri.  Rispetto a Callejon, Mertens e Insigne, Verdi non è un giocatore che segna molto. In carriera ha messo a segno 25 goal tra Torino, Empoli, Juve Stabia, Eibar, Carpi e Bologna. Le sue stagioni più prolifiche sono state quelle con la maglia rossoblu.  Sei gol nella scorsa stagione e 6 soltanto nei primi quattro mesi di quest’ultima.

Leggi anche:  Insigne al Napoli festeggia 400 presenze

Verdi è uno dei tanti talenti che non hanno mai giocato con la prima squadra del Milan. Rispetto ad Aubameyang è esploso soltanto due anni fa quando il Bologna lo prelevò dal Carpi. I vari Seedorf, Inzaghi, Mihajlovic e Montella non lo hanno mai considerato. In questo nuovo Milan cinese, ci sarebbe stato bene.

Per uno che arriva c’è sempre uno che parte. Per Emanuele Giaccherini, ex giocatore della Juventus di Conte, l’avventura con la maglia del Napoli sembra arrivata al capolinea. Sarri non lo considera. Quando Mertens è stato fuori  cinque partite a causa di un infortunio, l’allenatore toscano, ha preferito adattare Zielinski. Un giocatore del talento di Emanuele Giaccherini può fare comodo a molte squadre in Serie A, non solo quelle in lotta per la salvezza.

Leggi anche:  Insigne al Napoli festeggia 400 presenze

 

  •   
  •  
  •  
  •