Inter, Kondogbia non vuole tornare: “Pagherei di tasca mia il riscatto per il Valencia”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui

Geoffrey Kondogbia, centrocampista classe ’95 in prestito al Valencia ma ancora di proprietà dell’Inter, ha parlato della sua situazione in Spagna e della precedente esperienza in Italia con la maglia nerazzurra. Ceduto in prestito al club iberico, con un diritto di riscatto fissato a 25 milioni, il centrocampista francese ha affrontato nel migliore dei modi la situazione con la nuova maglia convincendo, per la maggior parte delle partite in cui ha giocato, e stupendo anche l’ambiente nerazzurro.
In Spagna Kondogbia ha trovato il clima giusto, meno tensione e meno aspettativa nei suoi confronti. I fischi di San Siro e l’enorme cifra sborsata per lui dall’Inter (31 milioni più bonus) hanno pesato sul rendimento del 25enne e per questo il club di Corso Vittorio ha optato per una cessione in prestito nella speranza di poter giovare al calciatore e di riaverlo indietro in futuro qualora fosse tornato mente e corpo quello straripante visto al Monaco. Come detto, a Valencia, Kondogbia ha fatto bene. Il suo rendimento è stato quasi sempre buono, trovando persino gol importanti. Il contratto con gli spagnoli scade il 31 maggio, data entro la quale occorrerà prendere una decisione di comune accordo con l’Inter.

Leggi anche:  Sassuolo-Inter, la risposta dei nerazzurri: 3-0 al Mapei Stadium

Kondogbia: “Sono felice al Valencia, pagherei di tasca mia il riscatto”

La situazione tra Inter, Valencia e Kondogbia è chiara: entro la fine di maggio dovrà essere presa una decisione. Lo stesso giocatore lascia poco all’immaginazione riguardo le sue intenzioni. Intervistato durante la trasmissione Cadena Ser, il francese ha parlato di Inter, della situazione da lui vissuta in nerazzurro e di futuro. “Il vero problema all’Inter era lo squilibrio. Era un po’ un bordello: in due anni ho conosciuto 4-5 allenatori, la squadra cambia continuamente ogni anno. Per questo motivo un giocatore, specie se giovane, trova molto difficile integrarsi e offrire buone prestazioni“. Ora al Valencia, Kondogbia sembra un altro giocatore e il merito è anche del tecnico Marcelino con il quale il centrocampista francese ha un ottimo rapporto: “Io e Marcelino abbiamo avuto un discorso sportivo. Dico solo che lui voleva contare molto su di me, in più qui al Valencia c’è un grande progetto sportivo“.
Sul suo futuro, non ci sono dubbi sulla volontà del numero 16. Kondogbia sta bene in Spagna: “Il mio riscatto fissato a 25 milioni? Se avessi i soldi, pagherei di tasca mia. Qui sono felice, bisogna aspettare“.

  •   
  •  
  •  
  •