Inter, Skriniar: “Mai pensato di lasciare i nerazzurri”

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

 

 

CAGLIARI, ITALY - NOVEMBER 25: Marcelo Brozovic of inter celebrates his goal 0-2 with the team mates during the Serie A match between Cagliari Calcio and FC Internazionale at Stadio Sant'Elia on November 25, 2017 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Milan Skriniar è senza dubbio uno dei difensori più interessanti del nostro campionato, e come tale non poteva non entrare nel mirino dei migliore club d’Europa. Sulle sue tracce si sono mossi  PSG, Manchester City, Arsenal e Barcellona, i quali avranno accolto di buon grado le parole pronunciate dal difensore dell’Inter nei giorni scorsi al quotidiano slovacco, Sport: “So che in inverno è arrivata un’offerta incredibile, ho lasciato tutto nelle mani del mio agente. Se fosse servito sarei andato via. Sono felice dell’interesse da parte di grandi club, ma al tempo stesso mi ha fatto molto piacere il fatto che l’Inter abbia deciso di non cedermi. Io voglio continuare a far bene e a crescere, poi vedremo quello che accadrà in estate”. Poi, Skriniar ha continuato confessando quali sono i top club nei quali gli piacerebbe giocare un giorno: “Real Madrid e Barcellona mi piacciono molto, ma vale lo stesso per le due di Manchester. Inoltre la Premier è il campionato più bello del mondo”.

Parole queste che non sono certo passate inosservate nell’ambiente nerazzurro, ecco perchè lo stesso Skriniar nel pomeriggio di ieri ha voluto precisare sui social: “Non ho mai pensato e non ho mai detto di andare via dall’Inter!! E’ un onore per me essere qua. Non so chi traduceva le parole della lingua slovacca, ma le traduceva male”. Dunque, per ora, i tifosi dell’Inter possono stare tranquilli dopo le rassicurazioni del difensore slovacco.

Lo stesso Skriniar, ieri, è stato ospite del programma “Drive Inter” in onda su Inter Tv, dove interessante è stato il paragone fra Spalletti e Giampaolo: “Spalletti ha allenato squadre più importanti, Giampaolo può ancora crescere ma mi ha insegnato il calcio italiano, può ancora crescere. Con Montella non ho giocato tanto, Giampaolo mi ha aiutato tantissimo, è stato una sorta di maestro”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Inter, Eriksen a un passo dall'addio? Una big italiana è pronta ad accoglierlo a un prezzo 'scontato'...