Juventus sempre attenta al made in Italy: nuovi possibili colpi di mercato a tinte azzurre

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
beppe-marotta-juventus-calciomercato

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Juventus, un top club che da sempre parla italiano: nella lunga storia della Vecchia Signora tanti sono stati i calciatori che hanno vestito l’azzurro della Nazionale Italiana. Vuoi perché la squadra di Torino ha avuto sin dagli albori una mentalità vincente, vedasi gli scudetti e i trofei conquistati sul campo; vuoi anche perché forse ad oggi è la società che ha investito di più sul made in Italy, costituendo allo stato di fatto un importante serbatoio per la stessa rappresentativa tricolore.
Negli ultimi anni, tuttavia, a causa anche della infinita ossessione per la conquista della coppa “dalle grandi orecchie”, la Juventus ha sondato verso altri lidi ed altri porti, assicurandosi i Pogba o i Vidal di turno, rifondando il tutto poi con il più consolidato Pjanic, il redivivo Higuain, il gigante Mandzukic, fino alla scommessa Dybala. Tanti, troppi calciatori che poco hanno a che fare con la nostra storia e che a stento forse parlano italiano. Un netto cambio di mentalità in seno alla dirigenza bianconera spinta più da talune logiche anziché altre.
Ma l’azzurro scorre ancora nelle vene degli uomini di mercato della Juventus, che hanno in serbo alcuni importanti colpi, a partire già dalla prossima estate, che garantirebbero quel tocco di italianità che è ormai insito nella storia della compagine bianconera. Alcuni giovani, tra l’altro, interessanti, che potrebbero avere un importante trampolino di lancio proprio con la Vecchia Signora.

Leggi anche:  Serie D, Maicon (ex Inter) torna a giocare nei dilettanti?

Juventus, Darmian si aggiunge al nuovo progetto made in Italy

Lo zoccolo duro della rosa a disposizione del tecnico Massimiliano Allegri parla sostanzialmente italiano, vedasi l’eterno Buffon, i vari Chiellini, Marchisio e Barzagli. Sebbene il primo è prossimo al “pensionamento”, resta il fatto che il Gigi nazionale vuole allontanarne gli effetti a tutti i costi, con Marchisio che trova sempre meno spazio nelle logiche dell’allenatore livornese e Barzagli sempre più over con il passare degli anni, tocca alla Juventus che verrà continuare la lunga tradizione a tinte azzurre che vede appunto primeggiare la Vecchia Signora sulla scena nazionale.
Ecco dunque De Sciglio, uno degli ultimi arrivati, il quale a suon di sontuose prestazioni sta convincendo sempre più gli addetti ai lavori: uno dei tanti italiani che vestono il bianconero e che ne vanno fieri. Senza poi dimenticare i vari Rugani, Sturaro e quel Pinsoglio, terzo portiere a disposizione di Allegri, che vive nell’anonimato ma che è pronto per scalare le gerarchie in seno alla Juventus. Anche lui è italiano 100%, nato in quel di Moncalieri, distante poco più di 9 chilometri dalla Torino bianconera.

Leggi anche:  Probabili formazioni Juventus Ferencvaros, tegola Demiral per Pirlo: gioca Alex Sandro?

Poi c’è Bernardeschi, un importante investimento della dirigenza presieduta da Andrea Agnelli: quei 40 milioni spesi la scorsa estate non sono stati buttati via invano. Federico dovrà crescere, questo è vero, ma la stoffa da top player c’è tutta, il che può rappresentare una risorsa non solo per la Juventus, ma anche per la Nazionale italiana che verrà, qualunque sia il commissario tecnico scelto.
Per il futuro, all’orizzonte si intravedono Caldara e Spinazzola: due ragazzetti non da poco, lasciati crescere a Bergamo con la maglia dell’Atalanta, ma prossimi al grande salto proprio a Torino. Entrambi sono da tempo nell’orbita della Nazionale, lo stesso Ventura, prima di essere esonerato, aveva saggiato le qualità dei giovani talenti. La Juventus potrà farne tesoro, in un futuro a stretto giro. Occhio inoltre a Cristante e a Pellegrini, che giorno dopo giorno sembrano convincere sempre più.
Tuttavia la notizia che è circolata nelle ultime ore riguarda il possibile ingaggio da parte della Juventus di Matteo Darmian, per il quale il club bianconero farebbe carte false pur di assicurarsi il talentuoso terzini in forza attualmente al Manchester United. La Vecchia Signora è a tutti gli effetti in pole, contribuendo così a rinforzare un reparto a disposizione di mister Allegri che storicamente ha da sempre “parlato” italiano e che ha costituito evidentemente un fondamentale serbatoio per la Nazionale Italiana.
A tutti gli effetti, il prossimo mercato estivo della Juventus sarà sempre più a tinte azzurre…

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: