Inter, la situazione: Sabatini vicino all’addio, su Cancelo c’è l’ombra della Juventus?

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui
MILAN, ITALY - NOVEMBER 05: FC Internazionale Milano fans show their support prior to the Serie A match between FC Internazionale and Torino FC at Stadio Giuseppe Meazza on November 5, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images )

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Dopo la vittoria ottenuta al Marassi per 0-5 contro la Sampdoria, l’Inter sembra aver ritrovato la strada giusta per raggiungere il quarto posto in classifica e il piazzamento alla prossima Champions League. Luciano Spalletti, accusato nella settimana precedente di aver criticato troppo i suoi calciatori, nel post partita, è apparso soddisfatto per ciò che ha fatto vedere la squadra e ha dichiarato che il suo obiettivo è sempre quello di cercare di dare qualcosa di più e di dare forza ai giocatori, aggiungendo che non conosce il sistema per vincere ma conosce quello per perdere, che è quello di fare sempre i complimenti a prescindere e di dire sempre bravi a tutti.

Se da un lato c’è un Inter che sul campo sembra aver ritrovato la giusta quadratura per concludere al meglio questo finale di stagione, dall’altro lato, dal punto di vista societario, c’è un’ Inter che nella giornata di Martedì ha avuto delle notizie poco confortanti sulla permanenza di Walter Sabatini.

Leggi anche:  Atalanta-Crotone probabili formazioni: Miranchuk in campo dal primo minuto?

Inter-Walter Sabatini: è addio?

L’addio del coordinatore tecnico dei Club di Suning sembra legato al fatto che Fabio Capello abbia lasciato lo  Jiangsu Suning e a delle divergenze in merito al mercato.

Intervistato ai microfoni di ‘Sky Sport‘, il dirigente nerazzurro parla dei nerazzurri già al passato: “Ne stiamo discutendo, in un clima di totale comprensione reciproca. L’Inter è l’Inter, sarebbe stato bello poter costruire una storia più consistente. Parlo al passato? Non me ne sono reso conto, sono distratto. Fate il vostro lavoro, non posso farvi fare i ciarlatani (…) Stiamo parlando, sempre in un clima di totale serenità. Però non fatemi questa domanda adesso, aspettiamo gli eventi. E le partite dell’Inter: lasciamola tranquilla, ha un grande traguardo da poter e dover raggiungere, non facciamo confusione”.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Parma-Inter: streaming e diretta tv Sky o DAZN?

Per quanto riguarda la permanenza di Luciano Spalletti sulla panchina nerazzurra, Sabatini non ha dubbi: “Confermatissimo, è l’allenatore dell’Inter. Auspico che possa rimanere non solo l’anno prossimo, ma fare un quinquennio come si deve. Merita di vincere trofei con questa squadra”.

Dietro Cancelo l’ombra della Juventus?

Dopo un inizio un po’ complesso, dettato anche da un infortunio che ha influenzato la sua prima parte della stagione, il portoghese Joao Cancelo, a suon di prestazioni,  ha conquistato l’Inter, convincendo Luciano Spalletti a regalargli un posto da titolare. Per esercitare il diritto di riscatto dal Valencia, bisognerà versare nelle casse del club spagnolo circa 35 milioni di euro, una cifra non da poco ma che i nerazzurri sarebbero disposti a pagare,  nel caso in cui il francese Geoffrey Kondogbia fosse riscattato dal Valencia stesso. L’unico problema è che il diritto di riscatto scadrà il 31 Maggio e dunque l’eventuale riscatto del calciatore del Valencia, andrebbe a cadere sul bilancio nerazzurro della stagione in corso, un esborso che l’Inter non può permettersi di compiere semplicemente.
Proprio nel caso di un mancato riscatto da parte della società nerazzurra che s’inserirebbe nella trattativa la Juventus che, già da tempo, seguono il calciatore portoghese con grande interesse. D’altronde la Juventus deve far fronte alle possibili partenze a fine anno di Asamoah  (proprio vicino all’Inter) e Lichtsteiner che, all’età di 34 anni, vuole provare una nuova esperienza calcistica.

Leggi anche:  Juventus-Spezia, probabili formazioni: Morata parte dalla panchina, Fagioli da valutare

Insomma, il mercato ci ha abituato a molteplici colpi di scena, la Juventus rimane vigile sulla situazione Cancelo-Inter, ora spetta ai nerazzurri esercitare il diritto di riscatto per non rischiare di privarsi di un calciatore dalle indubbie qualità.

  •   
  •  
  •  
  •