Mercato Inter, si lavora sul centrocampo: Vidal e Barella sotto osservazione

Pubblicato il autore: Aote Segui
MILAN, ITALY - NOVEMBER 05: FC Internazionale Milano fans show their support prior to the Serie A match between FC Internazionale and Torino FC at Stadio Giuseppe Meazza on November 5, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images )

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

In attesa delle ufficialità riguardo Lautaro Martinez e Stefan De Vrij, importanti inserimenti per attacco e difesa. l’Inter guarda ancora al mercato alla ricerca di possibili rinforzi a centrocampo, reparto più volte messo sotto accusa nel corso di questa stagione.
In estate Ausilio e Sabatini, innanzi tutto, dovranno decidere se investire nel riscatto di Rafinha; il brasiliano è in grande crescita, dopo un periodo di adattamento al nuovo ambiente e, soprattutto, di recupero di condizione fisica, e la prestazione di domenica a Genova lo candidano al ruolo di protagonista del finale di stagione.
Con le posizioni di Brozovic, sempre in discussione nonostante i segnali di risveglio delle ultime settimane, e di Borja Valero, in netto calo, anche a causa di qualche guaio fisico dopo un buon avvio di stagione, da valutare con attenzione le opportunità che può offrire il mercato sia italiano che internazionale, senza dimenticare i paletti del Fair Play finanziario, che da Luglio potrebbero comunque alleggerirsi e consentire una flessibilità maggiore.
Il nome di Arturo Vidal non è mai sparito dalla lista dei desideri di Sabatini; il cileno è stato un obiettivo, più o meno credibile, della scorsa estate e il suo contratto col Bayern in scadenza nel 2019, e che difficilmente verrà rinnovato dai bavaresi, potrebbe essere un ottimo punto di partenza per imbastire una trattativa. A favore dell’Inter sembrerebbe esserci anche la disponibilità del calciatore, che gradirebbe un ritorno in Italia dopo la fortunata esperienza juventina.
Dalla Juventus, ma non solo, l’Inter dovrà guardarsi nella corsa a Nicola Barella: il centrocampista del Cagliari è una delle rivelazioni della stagione e la società del presidente Giulini, non a caso, fiutando l’affare ha già provveduto a rinnovargli il contratto a inizio stagione, quando il mercato estivo era ancora aperto; quello per Barella sarebbe un investimento certo di prospettiva ma molto costoso. L’Inter potrebbe pensare di ammortizzarlo con l’inserimento nella trattativa di alcune contropartite tecniche e il nome di Pinamonti sarebbe un buon punto di partenza per interessare il Cagliari, società con la quale i rapporti, da sempre, sono buoni.
Inseguito da tempo dalla Juventus, il sampdoriano Praet è un altro calciatore che ad Appiano Gentile sembrerebbero gradire; il belga ha dalla sua la capacità di occupare diverse posizioni a centrocampo; arrivato a Genova da trequartista il lavoro di Giampaolo lo ha reso un’ottima mezzala; Spalletti, di certo, domenica lo avrà osservato con un occhio particolare, così come il compagno di reparto Torreira, che però sembrerebbe destinato al Napoli.
Per restare nel nostro campionato la coppia udinese formata da Barak e Jankto resta sotto osservazione, ma anche in questo caso le possibili rivali non mancano.
Nel corso del mercato di Gennaio il nome del ceco Lobotka era già stato accostato al’Inter, ma per lui il Celta Vigo non scende sotto i 30 milioni; piace anche lo spagnolo Fabian Ruiz del Betis, ma la Roma sembrerebbe più avanti.
A Lione gioca la coppia Tousart-Ndombele ma l’Inter sembrerebbe voler accelerare sulla pista Cuello, argentino classe 2000, eventualmente da far maturare in un altro club di Serie A.

Leggi anche:  Inter, Eriksen a un passo dall'addio? Una big italiana è pronta ad accoglierlo a un prezzo 'scontato'...
  •   
  •  
  •  
  •