Milan: Gattuso vuole Wilshere a parametro zero, ma la concorrenza è agguerrita

Pubblicato il autore: Antonio Rondinelli Segui
FLORENCE, ITALY - DECEMBER 30: Manager of AC Milan Gennaro Gattuso gestures during the serie A match between ACF Fiorentina and AC Milan at Stadio Artemio Franchi on December 30, 2017 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Dalle prestazioni altalenanti, ma dalla qualità indubbiamente superlativa, Jack Andrew Garry Wilshere sarà sicuramente uno dei nomi più in evidenza nel mercato estivo dei parametri zero, che quest’anno annovera calciatori del calibro di Ibrahimovic, Robben, Ozil e Chiellini.
E di certo un nome come quello di Wilshere, accostato al termine ”parametro zero”, non poteva passare inosservato agli occhi del Milan, che negli ultimi anni ha condotto un mercato mirato sui giocatori in scadenza di contratto.
Questa l’opinione del tecnico rossonero Gennaro Gattuso: << Ricordo che lo vidi ad un torneo qualche anno fa. Sicuramente non è dotato di grande velocità, ma è un giocatore tecnico che sa dove mettere la palla. Wilshere è molto versatile e può ricoprire più ruoli a centrocampo. Tuttavia non saprei come inquadrarlo, è un giocatore alquanto anomalo: ha la cattiveria inglese e la tecnica spagnola >>.
Per contro, Wilshere non ha per nulla disdegnato il corteggiamento del club milanese, ritenuto dal calciatore un club di altissimo livello, oltre a reputare la Serie A un campionato interessante che lo incuriosisce.

Leggi anche:  Ibrahimovic: buona la prima al Festival di Sanremo

TUTTAVIA IL MILAN NON E’ L’UNICA SQUADRA IN CORSA PER IL GIOCATORE, che ovviamente fa gola ad altri club come Liverpool, West Ham, Everton e Juventus.
Oltre alla concorrenza, il Milan si ritrova anche ad affrontare un problema contrattuale, dal momento che avere Wilshere in rosa costerebbe al club 6 milioni a stagione per quattro anni, cifra al momento fuori dalla portata della società rossonera.
Inoltre, voci di corridoio parlano di un possibile scenario che vedrebbe il giocatore classe ’92 rinnovare il proprio contratto con l’Arsenal, allontanando così le certezze di Mirabelli di poter portare il calciatore nel capoluogo lombardo.

  •   
  •  
  •  
  •