Milan, si lavora per il rinnovo di Romagnoli

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

during the Serie A match between AC Milan and Juventus at Stadio Giuseppe Meazza on October 28, 2017 in Milan, Italy.
Il difensore del Milan, Alessio Romagnoli, quest’anno sta vivendo di gran lunga la sua miglior stagione da quando veste la maglia rossonera. Giunto a Milano nell’estate del 2015 per l’importante cifra di 25 milioni di euro circa, a soli 20 anni Romagnoli per le sue origini romane, per il ruolo ricoperto, per carattere, veniva etichettato come il “nuovo” Nesta. Durante le prime due stagioni al Milan, però, nonostante la costante fiducia mostratagli dai suoi allenatori, il giovane ha incontrato delle difficoltà (da riconoscere che tutta la squadra negli ultimi anni ha faticato a girare nel modo gusto), alternando buone prestazioni a partite pessime, che hanno fatto sorgere i primi dubbi a tifosi e opinionisti circa il suo reale valore.

Quest’anno, dopo un inizio comunque non facile a causa dei postumi dell’infortunio al ginocchio accusato sul finire della scorsa stagione, la musica sembrerebbe cambiata. Romagnoli, specie da quando Gattuso siede sulla panchina del Milan, insieme a Bonucci si è reso protagonista di una serie di prestazioni importanti che hanno permesso ai rossoneri di mantenere inviolata la porta sei volte nelle ultime sette partite, senza dimenticare il rigore decisivo segnato mercoledì scorso, che ha permesso al Milan di conquistare la finale di Coppa Italia ai danni della sua Lazio.

Leggi anche:  Risultati Serie A 9° Giornata: Milan ancora vittorioso, il big match Napoli-Roma va ai partenopei

Per questo motivo, Fassone e Mirabelli in questi giorni sono al lavoro per prolungare il contratto di Alessio Romagnoli. Il difensore attualmente è legato al Milan fino al 2020, l’obiettivo della dirigenza di Via Aldo Rossi è quello di offrire ulteriori tre anni di contratto al pilastro della difesa rossonera, promettendogli un ingaggio vicino a quello di Biglia e Kalinic (circa 3,5 milioni di euro). Inoltre la volontà dei rossoneri di rinnovare il rapporto con Romagnoli viene giustificato in parte dalle ricorrenti voci di mercato che in questi giorni hanno riguardato il difensore. Infatti insistenti sono state le indiscrezioni di un interessamento non solo della Juventus di Allegri, il quale più volte ha manifestato il suo apprezzamento nei confronti di Romagnoli, ma anche del Real Madrid pronto ad offrire 30 milioni per il giovane difensore.

Leggi anche:  Dove vedere Milan Celtic, live streaming e diretta tv Europa League

Infine in merito la possibilità che il difensore del Milan possa interrompere i suoi rapporti con l’attuale procuratore, Berti, per porsi sotto la procura di Raiola, creando non pochi problemi ai rossoneri visti i cattivi rapporti maturati tra il procuratore e la dirigenza rossonera per il caso Donnarumma, sarebbe stata smentita dallo stesso giocatore allla vigilia della semifinale di Coppa Italia contro la Lazio: “Il rinnovo? Dipende dalle mie prestazioni, poi sarà compito di Fassone e del mio procuratore Sergio Berti. È lui e resterà lui come mio procuratore».

  •   
  •  
  •  
  •