Jorginho confida in Ancelotti: “Ho voglia di lavorare con lui”. Il futuro del regista è a Napoli ?

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
jorginho

NAPLES, ITALY – MARCH 03: Jorginho of SSC Napoli in action during the serie A match between SSC Napoli and AS Roma – Serie A at Stadio San Paolo on March 3, 2018 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Jorginho è diventato negli ultimi giorni l’obiettivo di mercato di tanti top club, primo fra tutti il Manchester City: la società inglese farebbe carte false per assicurarsi per la prossima stagione le prestazioni del regista italo – brasiliano.
L’avvento di Ancelotti sulla panchina del Napoli, tuttavia, sembra aver cambiato i desideri di partenza di molti calciatori azzurri, primo fra tutti proprio Jorginho: il centrocampista classe 1991 pare sia deciso a restare, anche per la prossima annata, all’ombra del Vesuvio.
Impegnato con la Nazionale italiana in vista della sfida amichevole contro la Francia di venerdì prossimo, il regista partenopeo ha voluto esprimere la sua gratitudine per la fantastica stagione vissuta con il tecnico Maurizio Sarri, nella quale Jorginho si è definitivamente consacrato a tal punto da essere seriamente preso in considerazione da diversi top club, come detto.

Jorginho tra presente e futuro: resterà ancora a Napoli per la prossima stagione ?

Il centrocampista del Napoli, in una recente intervista, sembra abbia cambiato idea in merito al suo futuro con la maglia della società campana: “Devo tantissimo a Sarri – afferma il regista -, ma il pensiero di lavorare con Ancelotti c’è“.
L’avvento del Carletto nazionale sulla panchina del club partenopei potrebbe portare alcuni importanti stravolgimenti in seno alla rosa azzurra e non solo di carattere tecnico tattico, considerato che il neo allenatore vuole adattare la sua filosofia di gioco alle caratteristiche individuali degli atleti in campo.
Per questi motivi, il punto di partenza potrebbe essere rappresentato proprio dalla permanenza di Jorginho all’ombra del Vesuvio: una circostanza che non si deve escludere, alla luce delle recenti dichiarazioni dell’italo – brasiliano. Lo stesso centrocampista, nella predetta intervista, rende ancor più chiaro il suo pensiero riguardo all’immediato futuro in terra campana: “L’arrivo di Carlo Ancelotti è stata una sorpresa per tutti – continua -. Sicuramente si tratta di un grande colpo, anche se dobbiamo dare grossi meriti a Maurizio Sarri per quello che ha fatto in questi anni – ribadisce il centrocampista partenopeo -. Adesso c’è da migliorare ancora“.

All’esplicita domanda su quale possa essere la prossima destinazione, Jorginho sembra dribblare sull’argomento, senza però omettere l’ennesimo elogio al neo tecnico del Napoli: “Adesso non penso al calciomercato, sono concentrato sulla Nazionale – chiarisce -. Ancelotti non l’ho ancora sentito ma si tratta di uno degli allenatori più vincenti della storia, sicuramente il pensiero di lavorare insieme a lui c’è“, conclude.
Non può mancare una battuta sulla Nazionale italiana, che deve riprendersi dopo la figuraccia dello scorso mese di novembre, quando fu esclusa dai Mondiali in Russia per mano della Svezia:Il c.t. deciderà il peso che avrò in questa squadra, è una sua responsabile e prerogativa – sottolinea Jorginho -. Bisogna costruire un gruppo solido, è la base per arrivare al successo. Sono qui per ripagare la fiducia che tutto l’ambiente azzurro ripone in me“.
Infine il centrocampista napoletano è pronto a dare il suo contributo per la causa azzurra: “Darò tutto quello che ho per far ripartire l’Italia alla grande, come merita“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: