Juventus, Allegri vuole Bonaventura. Il Milan chiede 25 milioni, affare possibile

Pubblicato il autore: fabricondo Segui
during the serie A match between AC Milan and SS Lazio at Stadio Giuseppe Meazza on January 28, 2018 in Milan, Italy.

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Max&Jack insieme a Torino. Detto così sembra il titolo di un film, invece è un matrimonio calcistico che potrebbe celebrarsi presto, con l’approdo di Bonaventura alla Juventus, su precisa richiesta di Allegri. Anzi, secondo radio mercato, il centrocampista del Milan sarebbe una sorta di “conditio sine qua non” per la permanenza del tecnico sulla panchina bianconera, insieme a Morata ed Emre Can. Insomma, quasi sistemata la pratica scudetto, la Signora si scrolla di dosso i veleni della gara con l’Inter e guarda già alla prossima stagione.

29 anni ad agosto, giocatore polivalente e col vizio del gol, Giacomo Bonaventura è un pallino di Massimiliano Allegri, che intende rinfrescare il centrocampo juventino con la sua verve. In rete nelle ultime due trasferte di campionato, Jack ha disputato una stagione di alti e bassi, complice un avvio di stagione stentato, in cui ha sofferto il dentro-fuori con Montella. Sintomatica una frase dopo l’arrivo di Gattuso a Milanello: “Adesso non c’è più confusione”. Per Ringhio Bonaventura è un giocatore importante, ma con il mancato approdo in Champions League potrebbe essere sacrificato sull’altare del Fair Play Finanziario.

Ed è qui che entra in scena Massimiliano Allegri. Vicinissimo al suo quarto scudetto di fila, il settimo consecutivo per la Juve, l’allenatore livornese pianifica il futuro e, per restare, chiede alla società un restyling della rosa. In cima alla lista ci sarebbero Emre Can, in uscita dal Liverpool, il ritorno di Morata, deluso dal Chelsea e, appunto, Bonaventura, in grado di portare gol e freschezza ad un centrocampo apparso in affanno in questo pirotecnico finale di stagione. Il giocatore ha un contratto fino al 2020. 25 milioni sarebbe la cifra chiesta dal Milan per lasciar partire il giocatore marchigiano, che come De Sciglio direbbe addio ai rossoneri per vestire bianconero.

La trattativa non è impossibile, anche se il Milan non vorrebbe privarsi a cuor leggero del calciatore. C’è un “però” grosso come una casa e si chiama Mino Raiola. Agente, tra gli altri, proprio di Bonaventura, è da tempo ai ferri corti con Massimiliano Mirabelli e potrebbe spingere per la cessione. Se ne saprà di più, magari, dopo la finale di Coppa Italia che, guarda caso, metterà di fronte Juventus e Milan allo stadio Olimpico di Roma il prossimo 9 maggio. Sarà la notte di Jack?

  •   
  •  
  •  
  •