Roma, Monchi blinda Alisson: “Se va via è solo perché mi metto in porta io”

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui
BENEVENTO, ITALY - SEPTEMBER 20: Ramon Rodriguez Verdejo Monchi of Roma during the Serie A match between Benevento Calcio and AS Roma at Stadio Ciro Vigorito on September 20, 2017 in Benevento, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews 

Dopo la vittoria al Mapei Stadium contro il Sassuolo ed il terzo posto in classifica centrato senza particolari patemi, in casa Roma si pensa al futuro e al mercato in vista della prossima stagione. Tiene banco, in queste ore, la situazione relativa ad Alisson, vero e proprio protagonista in questa annata e sul quale hanno messo gli occhi i top club europei, Real Madrid in primis. Proprio del portiere brasiliano ha parlato il direttore sportivo giallorosso Monchi, ospite al Circolo Canottieri Aniene per il conferimento del Premio USSI, allontanando, con una battuta, le voci di mercato: “Alisson? Se va via è solo perché mi metto in porta io e non mi sento pronto per giocare“. Dunque, salvo clamorose offerte (magari vicine ai 100 milioni di euro) il portiere della Nazionale brasiliana resterà nella Capitale anche nella prossima stagione.

Sarà comunque un mercato importantissimo per Monchi e la Roma: “Il mister ha chiesto rinforzi? Abbiamo ancora tanto lavoro da fare, bisogna lavorare di più per conquistare quello che abbiamo in testa, la nostra motivazione deve essere quella di lavorare per arrivare ad essere più vicini ai sogni dei tifosi“. Il binomio Monchi-Di Francesco, comunque, è pronto per lavorare in simbiosi, con un anno in più d’esperienza sulle spalle. Ma per il rinnovo del mister abruzzese non c’è fretta: “Abbiamo deciso di parlarne alla fine del campionato, che si è appena concluso. Ho avuto la fortuna di lavorare con lui un anno e dobbiamo farlo ancora di più, insieme“. Inevitabile, dopo la buonissima stagione, il rinnovo di almeno un’altra stagione con un sostanzioso adeguamento. Come è certa la permanenza di Edin Dzeko, autore di 24 gol in stagione e trascinatore della cavalcata in Champions a suon di gol: “Edin resta qui e mi aspetto una stagione simile a quella di quest’anno”. Infine una battuta sul rinnovo di Florenzi: “Con Alessandro siamo pronti a parlare, abbiamo deciso di aspettare la fine del campionato“. Si riparte, quindi, da Alisson e Dzeko (e forse Florenzi), con la voglia di costruire una Roma più forte e competitiva.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,