Alisson, il futuro è un rebus da risolvere dopo il Mondiale

Pubblicato il autore: Chiara Terricola Segui
ROSTOV-ON-DON, RUSSIA - JUNE 17: Alisson of Brazil bursts an inflatable ball during the 2018 FIFA World Cup Russia group E match between Brazil and Switzerland at Rostov Arena on June 17, 2018 in Rostov-on-Don, Russia. (Photo by Kevin C. Cox/Getty Images)

Alisson – Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

Il futuro di Alisson Becker rimane incerto.  Il portiere della Nazionale brasiliana è l’oggetto del desiderio dei più grandi club europei  ma ora vuole rimanere concentrato sulla Nazionale  e quindi solo dopo il mondiale darà una risposta sul suo futuro.  Ieri dalla Spagna è rimbalzata un’indiscrezione secondo la quale il Chelsea sarebbe disposto a versare nelle casse della Roma 70 milioni di euro accontentando così le richieste dei giallorossi.
Marca, quotidiano molto vicino al club blanco,  ha fatto sapere che il Real Madrid è fermo a 40 milioni; troppo pochi per la Roma che rimane in attesa di offerte ufficiali.  Il club di Florentino Perez ad ogni modo non ha alcuna intenzione di mollare la presa forte della volontà del giocatore di trasferirsi al Santiago Bernabeu.

Leggi anche:  News mercato Lazio, Fiorentina Caicedo si può fare: bastano 5 milioni per portarlo via da Roma

Intanto mercoledì sera nell’immediato post partita di Serbia- Brasile vinta dai brasiali per 2  a 0 (reti di Paulinho e Thiago Silva) e valsa la qualificazione agli ottavi di finale della formazione verdeoro , Alisson intervistato da un cronista italiano ha rilasciato alcune dichiarazioni su Nainggolan  ormai suo ex compagno dopo la firma con l’Inter : “Gli mando un grosso in bocca al lupo, spero sia felice nella sua vita. E’ un grandissimo professionista che ha fatto la sua storia nella Roma e ha lasciato tutto lì.  E’ un peccato, è un grande. Sul campo ha dimostrato di essere forte. Ripeto, gli faccio un grosso in bocca al lupo per il suo futuro”.  Ma quando gli è stata posta la domanda sul suo di futuro il numero uno della Selecao non ha risposto.

Leggi anche:  News mercato Lazio, Fiorentina Caicedo si può fare: bastano 5 milioni per portarlo via da Roma

Dunque tutto è rimandato a dopo la fine del mondiale  e ovviamente Alisson spera che la spedizione in Russia per lui e il suo Brasile duri il più a lungo possibile. Solo allora si siederà al tavolo con Monchi e il suo agente Ze Maria  per fare il punto della situazione e decidere cosa fare. A Roma sta bene, è la città in cui è nata sua figlia Helena e in cui vive felicemente con sua moglie Natalia ma il blasone e il fascino del Real Madrid sono aspetti da non sottovalutare.

Ecco perché oltre la Roma anche il Chelsea  (peraltro ancora senza allenatore visto il dilungarsi della querelle Sarri) potrebbe non essere all’altezza delle ambizioni sportive di Alisson. Il club londinese infatti la prossima stagione giocherà l’Europa League. E dopo aver sognato e coltivato  l’ambizione di giocare la Champion’s League con la vincitrice delle ultime tre edizioni, rinunciarci non sarebbe così semplice.

  •   
  •  
  •  
  •