Calciomercato Juventus: ecco il tesoretto da investire sul mercato

Pubblicato il autore: equippe Segui

Calciomercato Juventus: ecco il tesoretto da investire sul mercato.

E si, la Juventus è stata sempre una società sportiva virtuosa dal punto di vista economico-finanziario, già prima del famoso Fair Play Finanziario, che oramai condiziona la maggior parte delle società professionistiche più importanti. E’il caso ad esempio del Paris Saint Germain, che prima di ufficializzare trattative in entrata, dovrà necessariamente fare cassa per poter sistemare il bilancio non di certo esemplare: basti ricordare l’acquisto oneroso di Neymar della scorsa stagione, dove la società francese investì più di 200 milioni di euro per acquisire il cartellino del talento brasiliano. Da qui al 30 giugno sono probabili quindi altre cessioni per il club francese, così come in Italia la situazione più grave dal punto di vista del Fair Play Finanziario è quella che riguarda il Milan, che forse a breve sarà ceduta da Li, con i candidati principali all’acquisizione che sono la famiglia Ricketts e sopratutto l’italiano Rocco Commisso, founder di Mediacom e proprietario dei New York Cosmos, quest’ultimo sembra in vantaggio sulla famiglia americana.

Leggi anche:  Dove vedere Juventus-Dinamo Kiev, streaming e diretta tv Champions League

Questa digressione sui bilanci societari dei club europei è semplicemente per lodare la politica esemplare della Juventus, che grazie ad un mercato autofinanziato, riesce a rimanere negli anni nei primi top club al mondo. Cessioni eccellenti, a cui spesso fanno fronte grandi acquisti, alcuni dei quali a parametro zero: è il caso quest’anno del nazionale tedesco Emre Can, centrocampista classe 1994 che è arrivato dal Liverpool è che se dimostrerà di essere il giocatore che ha deliziato i tifosi inglesi, la Juve avrà fatto un grande affare. Per quanto riguarda il calciomercato estivo, non ci sono grosse novità dal punto di vista delle cessioni, a parte gli addii a parametro zero di Buffon, Asamoah e Lichsteiner: la dirigenza della Juventus ha sempre sostenuto che non cederà mai nessuno dell’attuale rosa, a meno che sia il giocatore a chiedere di andare via.

Calciomercato Juventus, i possibili partenti

Di certo, il primo indiziato a lasciare la Juventus, presumibilmente dopo i mondiali di Russia 2018, è Gonzalo Higuain: il Pipita vorrebbe una nuova esperienza in un altro campionato diverso dalla Liga o la Serie A. Sembra che il Chelsea possa fare un’offerta, sopratutto perché il prossimo allenatore dei Blues, Maurizio Sarri, stravede per l’argentino ed è ideale per il suo gioco offensivo. Altro nome chiacchierato dal punto di vista del mercato è sicuramente Miralem Pjanic, con interesse che arriva sopratutto dalla Spagna, sponda Barcellona: la società italiana ed Allegri considerano il centrocampista un giocatore importante per la qualità del gioco che garantisce. Se il giocatore vuole andare via, la dirigenza non lo tratterrà di sicuro. E poi, la Juventus ha in rosa un giocatore che sta dimostrando di essere pronto per essere titolare: l’uruguaiano Rodrigo Bentancur, che sta giocando un notevole mondiale.

Leggi anche:  Juve Alex Sandro: "Quando non vinci tutti ne parlano"

Calciomercato Juventus, ecco il tesoretto da investire sul mercato

I soldi da investire per rafforzare la rosa potrebbero arrivare non solo da cessioni eccellenti, ma anche dai giovani, una ricchezza non indifferente per la Juventus: parliamo di giovani come Mandragora, Cerri, Audero, Tello e Favilli. Il giocatore con più mercato e con maggior valutazione è sicuramente Rolando Mandragora, che insieme a Cerri ed Audero potrebbe trasferirsi all’Udinese. La somma da sborsare è superiore ai 35 milioni di euro, con Mandragora valutato 20 milioni, Audero intorno ai 10 milioni mentre Cerri intorno ai 5 milioni di euro. Tutti giocatori per i quali la Juventus manterrà il diritto di recompra, a prezzo ovviamente maggiore rispetto a quello con il quale sono stati venduti. Anche Tello interessa a molte squadre di B ed è valutato intorno ai 3-4 milioni di euro mentre Favilli è stato acquistato dall’Ascoli per una somma vicina ai 10 milioni di euro e che potrebbe essere ceduto (sempre con diritto di recompra) al Bologna di Filippo Inzaghi.

Leggi anche:  Corrado Ferlaino risponde a Cabrini: "Pessotto? Al Napoli non sarebbe mai successo"

La Juventus ha un tesoretto, utile per poter essere investito, magari per acquistare il tanto apprezzato Milinkovic Savic. D’altronde, la Champions si vince con i top giocatori.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: