Mattia Perin-Juventus: il matrimonio è imminente

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Decolla il mercato in casa Juventus. Dopo gli arrivi oramai certi di Caldara, Spinazzola, Emre Can e quello molto probabile di Matteo Darmian, ora è il turno di Perin, portiere del Genoa pronto ad accettare la prossima destinazione in bianconero. Dopo una trattativa piuttosto serrata tra i dirigenti della Vecchia Signora e il Presidente del Grifone, Enrico Preziosi, sembra giunto il momento di gettare nero su bianco. La giornata decisiva pare essere, con ogni probabilità, martedì 5 giugno, il day-after della gara amichevole tra Italia e Olanda che si disputerà all'”Allianz Stadium” di Torino, di cui farà parte Mattia Perin, convocato in azzurro. Il calciatore sosterrà le visite mediche presso il “J-Medical” per poi apporre la firma sul contratto che lo legherà al club campione d’Italia. La Juventus, inoltre, dovrebbe versare alle casse del Genoa la somma di 12 milioni di euro più 3 di bonus.

Dopo l’addio di Buffon, destinato ad accasarsi, molto presumibilmente, tra le fila del Paris Saint Germain, Massimiliano Allegri ha più volte ribadito di voler avere a disposizione due portieri, altrettanto validi, come avvenuto nella stagione appena trascorsa con Super Gigi e Szczesny, al fine di poterli alternare nel corso di una stagione che si prevederà ricca di impegni tra campionato e Champions League. Il duo composto dall’estremo difensore polacco e il neo arrivato Perin, rappresenterà una coppia gradita al tecnico livornese, consapevole di poter far leva su due ottimi profili dall’elevate garanzie. Per Perin, inoltre, corteggiato nel recente passato anche dal Napoli, si tratterebbe della prima grande chiamata nella sua giovane carriera.

Cresciuto nelle giovanili del Genoa, fin da subito attrasse la curiosità degli addetti ai lavori, che videro in lui un portiere funambolico, reattivo, grintoso e dotato di un’ottima tecnica che nel corso degli anni è inevitabilmente migliorata. Dopo due anni in prestito tra Padova e Pescara, nell’estate del 2013 fece ritorno nella casa madre rossoblù, conquistando con merito i galloni da titolare. Entrato nel 2014 a far parte del giro della Nazionale azzurra, Perin ha dovuto affrontare due gravi infortuni riportati nell’aprile del 2016 e nel gennaio 2017, rispettivamente una rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro e poi del ginocchio sinistro. Dopo mesi duri, caratterizzati da un’estenuante riabilitazione, il portiere rossoblù è tornato a difendere con orgoglio e determinazione i pali del Genoa, incarnando alla perfezione i panni da capitano e leader.

Il suo ultimo saluto commosso dedicato alla Gradinata Nord lo ha effettuato domenica 20 maggio, all’ultima giornata di campionato contro il Torino, quando oramai il suo addio dai colori rossoblù era scontato. Archiviata questa lunga parentesi fondamentale per Perin, essendo stata Genova la città in cui si è messo in mostra e dove è nata sua figlia Vittoria, a dimostrazione di un viscerale attaccamento al capoluogo ligure, ora è tempo di dirottare le proprie attenzioni in uno dei club più ambiziosi in Europa,ossia quella Juventus regina incontrastata in Italia da sette anni consecutivi. Per Mattia sarà un esame importante, un arduo banco di prova, ma con il suo coraggio e la sua indomabile intraprendenza, in molti sono certi che non deluderà le attese.

Mattia Perin – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

  •   
  •  
  •  
  •