Nainggolan all’Inter, l’affare si farà … in due parti. Ecco la strategia nerazzurra

Pubblicato il autore: Giuseppe Folchini Segui

Radja Nainggolan – Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

Quella che sembrava l’ennesima soap opera un pò fantasiosa del calcio mercato estivo, la possibilità di un arrivo all’Inter di Radja Nainggolan, sta diventando un operazione con discrete possibilità di conclusione. Come è noto sono due i fattori principali, che rendono realizzabile l’idea del Ninja in nerazzurro. La Roma lo ha scaricato- ad un anno dal termine del contratto- mettendolo sul mercato, cosa che l’indo-belga non ha gradito, ed il rapporto tra il giocatore e Luciano Spalletti che è considerato da Nainggolan l’artefice della sua maturazione calcistica.

Operazione Nainggolan : si passa per Zaniolo se l’ingaggio rimane accessibile

La Roma conta di incassare tra i 30 e i 35 milioni dalla cessione del centrocampista,  è la stessa somma investita dalla società capitolina per avere Nainggolan dal Cagliari. Anche se il belga è quotato da Transfermakt ancora 45 milioni, aveva quattro anni in meno quando arrivò in giallorosso. Spalletti lo considera un alieno e l’Inter vuole inserire giocatori di esperienza, per affrontare la Champions League ma quella cifra per un giocatore 30enne,  sembra lontana anche dai desideri nerazzurri. Infatti Piero Ausilio vuole mettere sul tavolo la carta Nicolò Zaniolo, il 18enne trequartista campione d’Italia Primavera, come contropartita tecnica da valutare almeno 10 milioni, per rendere accettabile l’acquisto di Nainggolan. Bisogna capire anche quali saranno le richieste del centrocampista, che per ora ha un ingaggio accettabile ( 4 milioni più bonus). Sicuramente se la trattativa andrà in porto, potrà finalizzarsi solo in due tranche: la cessione di Zaniolo e successivamente dopo il 30 Giugno, per aggirare i paletti Uefa, l’acquisto di Nainggolan.

  •   
  •  
  •  
  •