Calciomercato Juventus: non solo Ronaldo, ieri è sbarcato a Torino un altro nuovo acquisto

Pubblicato il autore: Matteo Frizzerin Segui
TURIN, ITALY - OCTOBER 25: Federico Bernardeschi of Juventus celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between Juventus and Spal on October 25, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images, scelta da SuperNews

La Juventus ha messo a segno il colpo del secolo: Cristiano Ronaldo è bianconero. Con un contratto faraonico da 30 milioni di euro a stagione, il portoghese ha scelto l’avventura in Italia accasandosi ai piedi della Mole. Ieri l’atterraggio a Torino, mentre oggi sarà il CR7-Day, giornata in cui il 5 volte Pallone d’Oro farà le visite mediche al J-Medical e si presenterà ai propri tifosi e alla stampa. Accolto in un vero e proprio bagno di folla, i tifosi juventini hanno subito chiesto al portoghese la conquista della tanto sognata Champions League. Il futuro immediato sembra roseo, almeno sulla carta, per la Juventus, che in questa sessione di mercato è riuscita a rafforzare una rosa già capace di competere contro qualsiasi squadra in campo internazionale. Ma la Juve pensa anche al futuro, mettendo a segno un altro colpo importante.

Leggi anche:  Le italiane in Europa: un primo bilancio delle "7 Sorelle"

Makoun, il nuovo Essien
Oltre a CR7 ieri è atterrato a Torino un altro giocatore: si tratta di Christian Makoun, giovanissimo centrocampista venezuelano classe 2000 di origine camerunense. Quando arriva un giocatore del calibro di Ronaldo, è normale che tutto il resto passi in secondo piano: è stato così anche per il neo giocatore della Juventus, acquistato dal Zamora FC. Il giovane gioca come centrocampista centrale, è dotato di buona qualità e visione di gioco, oltre a riuscire a mettere sul campo anche molta quantità, come richiede il calcio moderno. “Una pepita d’oro“, hanno assicurato gli addetti ai lavori. Il giovane viene definito come un predestinato. Nonostante fosse un under 17, all’ultimo Mondiale under 20 ha giocato con il suo Venezuela la finale del Mondiale. Per le sue caratteristiche viene paragonato a Essien, ex giocatore del Chelsea. Nonostante la giovanissima età, sembra che si sia già pensato di farlo esordire al più presto in Nazionale maggiore.

Leggi anche:  Serie A, la panoramica sul quarto turno: si parte con Sassuolo-Torino, domenica sera il big match Juventus-Milan

Un giocatore per il presente e uno per il futuro: la Juventus ha ancora tanta voglia di vincere e continua a lavorare per portare a termine quello che è il loro motto. D’altronde  per i bianconeri vincere non è importante, è l’unica cosa che conta.

  •   
  •  
  •  
  •