Calciomercato Milan, torna di moda Vidal per il centrocampo. Il Chelsea vuole Reina

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
during the UEFA Champions League group B match between Celtic FC and Bayern Muenchen at Celtic Park on October 31, 2017 in Glasgow, United Kingdom.

Arturo Vidal – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Calciomercato Milan, Gattuso vuole Vidal. Il Milan non sta cercando sul mercato solo un grande centravanti, ma Gattuso ha chiesto un rinforzo anche in mezzo al campo: come riporta il Corriere della Sera, oltre al croato Badelj, nelle ultime ore sarebbe tornato di moda il nome di Arturo Vidal. Il cileno sembra in uscita dal Bayern Monaco, su di lui c’è anche l’Inter. Nikola Kalinic lascerà il Milan dopo un stagione molto deludente. I rossoneri stanno cercando una soluzione per il croato: l’Atletico Madrid lo vorrebbe, ma essendo sotto la lente dell’Uefa per il Fair Play Finanziario vorrebbe prendere il prestito con diritto di riscatto. Il Milan non vuole però rischiare un altro caso Bacca-Villarreal e quindi lo vuole cedere a titolo definitivo o al massimo in prestito con obbligo di riscatto. Al momento, però, in via Aldo Rossi non sono arrivate offerte per l’acquisto a titolo definitivo di Kalinic.

Calciomercato Milan, Sarri vuole Reina. E’ ufficialmente rossonero da meno di un mese e già potrebbe essere al passo d’addio. Il Chelsea vuole Pepe Reina e sarebbe pronto ad offrire 10 milioni di euro al Milan. Con Courtois in partenza verso il Real Madrid sarebbe lo spagnolo il preferito di Sarri per la porta dei Blues. Reina, così come Strinic e Halilovic, è un acquisto a parametro zero voluto da Mirabelli. Il diesse rossonero è in uscita dal Milan, quindi anche le sue operazioni potrebbero essere smentite da Elliott. Reina è arrivato in rossonero a parametro zero. Rivenderlo vorrebbe dire realizzare una plusvalenza non da poco, considerando che l’ex Napoli ha 36 anni. Il portiere spagnolo è partito per gli Usa insieme al resto della truppa rossonera. Il 26 luglio ci sarà l’esordio del Milan contro il Manchester United di José Mourinho. I rossoneri resteranno negli Stati Uniti fino al 5 agosto. 

Calciomercato Milan, Leonardo vuole Higuain. Non è ancora stato ufficialmente nominato, ma è già solertemente al lavoro. Leonardo è il nuovo capo dell’area tecnica del Milan e come primo obiettivo per il mercato ha portare un grande bomber a Milanello. Il brasiliano vuole Higuain, attaccante di esperienza che sarebbe certamente gradito a Gattuso. A proposito il tecnico rossonero e Leonardo hanno avuto già dei primi confronti per delineare la campagna acquisti del Milan. Higuain costa 55-60 milioni di euro. Non sembra trovare conferme l’ipotesi lanciata ieri sera da Sportitalia di uno scambio con Bonucci. Il difensore vuole il Paris Saint Germain. L’ex Juventus ha manifestato il desiderio di partire. Tocca a Leonardo cercare di convincerlo a rimanere, sempre che ne valga davvero la pena.

Calciomercato Milan, nasce la società dell’era Elliott

Calciomercato Milan, torna Maldini? Non solo Leonardo, Elliott sta pensando di riportare in rossonero anche altri due illustri ex. Come riporta questa mattina il Corriere della Sera, il fondo americano starebbe pensando di affiancare al brasiliano proprio l’ex capitano milanista, al quale potrebbe essere proposta la poltrona di vicepresidente. Anche Umberto Gandini è pronto a tornare a casa: nella giornata di ieri, infatti, l’attuale ad della Roma ha incontrato Gordon Singer, figlio del fondatore di Elliott Paul, a Londra e anche il suo ritorno al Milan, dove ha già lavorato per 23 anni, è sempre più vicino.

Calciomercato Milan, c’è anche Gazidis. Quale ruolo avrà Gandini? Sempre secondo il Corriere della Sera in edicola questa mattina, sarà il vice di Ivan Gazidis, attuale direttore esecutivo dell’Arsenal che sarà presto nominato nuovo amministratore delegato del club di via Aldo Rossi. Gandini dovrebbe occuparsi delle relazioni internazionali e dei rapporti con la UEFA. Elliott tiene molto al fatto che ci sia massima intesa con il massimo organismo del calcio europeo. Dopo gli sconquassi cinesi il fondo americano vuole regalare stabilità e certezze al mondo Milan. Richiamare gente che conosce molto bene la realtà rossonera sembra poter essere la mossa giusta. Intanto il tempo stringe. Mancano poco più di tre settimane alla chiusura del mercato e all’inizio del campionato. Il Milan americano va di corsa, per volontà e per necessità. D’altronde le rivoluzioni si fanno in fretta. Da sempre.

  •   
  •  
  •  
  •