Cristiano Ronaldo alla Juve, il Mattino: “Non paragonatelo a Maradona”

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui
EIBAR, SPAIN - MARCH 10: Cristiano Ronaldo of Real Madrid reacts during the La Liga match between SD Eibar and Real Madrid at Ipurua Municipal Stadium on March 10, 2018 in Eibar, Spain . (Photo by Juan Manuel Serrano Arce/Getty Images)

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

 

L’argomento del giorno è sicuramente il passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus, un trasferimento che ha scatenato reazioni contrastanti nel mondo del calcio. C’è chi dice che con Cristiano Ronaldo la Juventus possa finalmente alzare al cielo la coppa dalle grandi orecchie, c’è chi invece dubita sulla reale tenuta del fenomeno portoghese, visto e considerato che all’età di 33 anni qualcuno lo da già per bollito. Il giornale il Mattino ha sottolineato il grande colpo messo a segno dai bianconeri, mettendo in evidenza come non bisogna paragonare l’acquisto di Cristiano Ronaldo al passaggio di Maradona al Napoli di 30 anni fa.

Il paragone tra i due calciatori in effetti non regge, Cr7 è un calciatore d’area di rigore, a dirla tutto un bomber completo, Maradona invece era un vero e proprio fuoriclasse, dai suoi piedi partivano giocate sopraffine che incantavano la platea. L’arrivo di Cristiano Ronaldo è un beneficio per tutto il calcio italiano, il nostro campionato da troppi anni era considerato un torneo di scarso livello. La Juventus ha voluto scavare un solco dimostrando che con programmazione e impegno tutto si può raggiungere, l’arrivo di Cristiano Ronaldo è la dimostrazione che la società bianconera in questi anni ha lavorato meglio degli altri.

Leggi anche:  Haaland-Juventus, il padre del norvegese: "Ecco perché mio figlio rifiutò i bianconeri"

Ad aiutare Marotta e Agnelli nel colpo Cr7 ci ha pensato sopratutto l’enorme fatturato dei bianconeri negli ultimi anni, non bisogna dimenticare che due stagioni fa la “Vecchia Signora” acquistò Higuain dal Napoli per 90 milioni di euro. Il vantaggio della Juventus è quello di avere in rosa quasi per intero calciatori di primissimo livello, basti considerare che cedendo Higuain e Rugani la società bianconera incasserebbe una cifra tra i 90 e i 100 milioni. Agnelli è un presidente giovane e ambizioso, vincere in Italia non basta più al presidente bianconero, non è casuale la sua decisione di aprire il portafoglio e mettere a segno un colpo a dir poco sensazionale.

  •   
  •  
  •  
  •