Cristiano Ronaldo, Ancelotti:”Vai alla Juventus. Allegri è l’ideale per te”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Cristiano Ronaldo, Ancelotti gli consiglia la Juve. Non sarà l’uomo più felice del mondo, perché si potrebbe trovare uno dei giocatori più forti che ha allenato. Ma Carlo Ancelotti ha consigliato lo stesso a Cristiano Ronaldo di andare alla Juventus e di essere allenato da Max Allegri. Questa è una delle tante indiscrezioni che circolano attorno all’affare del secolo. Ancelotti e Ronaldo sono stati insieme per due stagioni al Real Madrid: vincendo Champions League, Coppa del Re, Supercoppa Europea e Mondiale per Club. I due sono rimasti molto legati, tanto che il fenomeno di Madeira avrebbe chiesto consigli al suo ex tecnico sul mondo Juve. Ancelotti dunque non ha potuto spendere parole di stima per Allegri, nonostante quest’ultimo sarà certamente l’avversario da battere nella lotta scudetto.

Leggi anche:  Ziliani ricorda: "La profezia di Sacchi su Calciopoli il 5 maggio 2002 nella trasmissione Controcampo" (VIDEO)

In particolare il neo allenatore del Napoli si sarebbe espresso così su quello che potrebbe diventare il nuovo allenatore di Cristiano Ronaldo alla Juventus: “Massimiliano Allegri? E’ l’ideale per te”. D’altronde Allegri di grandi campioni ne ha gestiti già parecchi e nessuno di questi ne ha mai parlato male. Anche Ibrahimovic, protagonista di un violento litigio con Allegri ai tempi del Milan, ha avuto sempre grandi parole di stima per il tecnico livornese. Certo Ancelotti non pensava di ritrovarsi Cristiano Ronaldo come avversario in Serie A, anche se l’affare è ancora tutto da definire. Una cosa è certa, risentire certi nomi nel calcio italiano può solo fare piacere, a tutti i tifosi. Nessuno escluso.

Cristiano Ronaldo, settimana decisiva per il colpo del secolo?

Le carte sono sul tavolo, resta da capire chi bluffa e chi fa sul serio. Sono ore febbrili a Madrid. Il presidente del Real, Florentino Perez, ha convocato per domani un Cda del club campione d’Europa. Indiscrezioni dalla Spagna parlano di un Perez furioso. Il presidente madridista ha già dovuto assorbire l’improvviso addio di Zidane, ora dovrà gestire anche quello probabile di Cristiano Ronaldo. Più che i soldi a Don Florentino interessa che il portoghese si assuma la responsabilità dell’addio al Real Madrid. Deve essere Ronaldo a esporsi verso stampa e tifosi per chiarire che è lui a voler lasciare i Blancos e non viceversa.

Leggi anche:  Fabio Capello: "Questa sera ho visto una Juve mediocre. Arthur non ha visione di gioco"

D’altra parte Perez non è rimasto con le mani in mano e sta già pensando all’erede di Cristiano Ronaldo. Il prescelto sarebbe Eden Hazard, grande protagonista con il Belgio ai Mondiali di Russia 2018. Il fantasista del Chelsea è già da tempo nel mirino del Real e sarebbe uno dei pochi giocatori al mondo in grado di sostituire Cristiano Ronaldo. Anche per questioni anagrafiche, Hazard è classe ‘91 e quindi sei anni più giovane del portoghese. La complicata situazione che sta vivendo il Chelsea, il fatto che i Blues non giochino la Champions League e la corte del Real potrebbero spingere presto Hazard lontano da Londra. I soldi? Quelli a Madrid non sono mai un problema. Lo sono un po’ di più per la Juventus, che sta cercando tutti i pezzi giusti per completare il puzzle del colpo del secolo. Sognando Cristiano Ronaldo, Torino e tutti i tifosi bianconeri fremono d’impazienza.

  •   
  •  
  •  
  •