Cristiano Ronaldo Juventus, dopo Sarri e Adidas ecco un nuovo alleato: Herbalife aiuta i bianconeri

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
EIBAR, SPAIN - MARCH 10: Cristiano Ronaldo of Real Madrid reacts during the La Liga match between SD Eibar and Real Madrid at Ipurua Municipal Stadium on March 10, 2018 in Eibar, Spain . (Photo by Juan Manuel Serrano Arce/Getty Images)

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Fino a qualche settimana fa, per la Juventus l’operazione che avrebbe spinto Cristiano Ronaldo alla corte del tecnico Massimiliano Allegri sembrava davvero una suggestione di mercato o, per usare il termine più in voga, fantamercato: ebbene sì, la Vecchia Signora non aveva né le potenzialità né le risorse finanziare né tanto meno l’appeal tali che avrebbero potuto convincere il talento di Funchal a trasferirsi a Torino.
Stavolta invece la musica è cambiata: sebbene lo stesso Cristiano Ronaldo fosse affascinato da una possibile esperienza in Serie A, come dimostra una presunta clausola apposta sul contratto di rinnovo con il club madrileno a favore della cessione del fuoriclasse ad una squadra del massimo campionato italiano, che prevede un drastico abbassamento della clausola rescissoria (fino a 100 milioni di euro, non valida per gli altri club europei), a rendere più concreta l’operazione in questione, come raccontato nei giorni scorso, ci sarebbe stata anche l’indiretta collaborazione dell’ex tecnico del Napoli, Maurizio Sarri.
Nella fattispecie, con l’approdo del trainer partenopeo a Stamford Bridge, parte automaticamente l’assalto a due pupilli dell’ex tecnico partenopeo, ossia Gonzalo Higuain e Daniele Rugani: mentre con il Pipita vi è un rapporto di stima e rispetto reciproco, frutto anche degli anni da goleador assoluto all’ombra del Vesuvio, per quanto riguarda invece il centrale juventino la profonda conoscenza dell’allenatore, che lo ha avuto alle sue dipendenze nella prima esperienza importante ad Empoli, fa sì che l’ex tecnico partenopeo possa centrare il doppio colpo.
Le due operazioni garantirebbero alle casse della Juventus una cifra che si attesta intorno ai 90 milioni di euro, quanto potrebbe bastare per finanziare il tentativo di assalto alla clausola di Cristiano Ronaldo.

Leggi anche:  Fiorentina, a gennaio all-in su Caicedo per Prandelli

Cristiano Ronaldo-Juventus, anche l’Adidas alleata dell’operazione

Sempre secondo quanto raccontato nei giorni addietro, in merito alla trattativa Cristiano Ronaldo-Juventus a rendere ulteriormente possibile l’operazione sarebbe anche l’Adidas, che avrebbe offerto una cifra monstre al talento portoghese per un cambio di sponsorizzazione. Nella fattispecie, la società leader nell’ambito degli articoli sportivi è dal 2015 il nuovo sponsor tecnico della Juventus, subentrando alla Nike che ha occupato il posto per ben 11 anni: sfruttando la posizione in seno alla società bianconera, l’impresa multinazionale ha proposto un contratto allettante a CR7 che prevede appunto la sponsorizzazione.
Fattore di assoluto rilievo, che potrebbe essere sfruttato alla stregua per l’operazione, agevolando e non poco le trattative con il Real Madrid ai fini dell’approdo di Cristiano Ronaldo all’ombra della Mole.
In queste ore così tanto frenetiche, ulteriori dettagli potrebbero delinearsi, anche alla luce delle valutazioni effettuate dalla Juventus e l’esigenza di muoversi in maniera evidentemente oculata, al fine di evitare uno sbilanciamento nei conti che potrebbe risultare controproduttivo.

Leggi anche:  Maradona e quel rifiuto alla Juventus: "Non posso fare questo affronto ai napoletani"

A sostegno dell’affare Cristiano Ronaldo Juventus arriva l’Herbalife

Un nuovo alleato della trattativa Cristiano Ronaldo Juventus potrebbe essere Herbalife: la nota azienda che si occupa dal 1980 di nutrizione, oltreché essere sponsorizzata proprio dal talento di Funchal, potrebbe intervenire in merito all’operazione, dando alla stregua il suo importante contributo in merito al consistente ingaggio del portoghese.
In particolare, l’azienda, forte dell’accordo con Cristiano Ronaldo fino al 2021, potrebbe prevedere un notevole aumento dell’ingaggio in suo favore, provvedendo alla stregua a fornire un notevole aiuto alla Juventus, che potrebbe dunque garantire l’importo richiesto dal fuoriclasse lusitano senza stravolgere i bilanci.
Ma vi è di più: la stessa Herbalife avrebbe persino fatto slittare l’uscita delle nuove sponsorizzazioni, in attesa, secondo le indiscrezioni dell’ultima ora, degli sviluppi in merito alla trattativa con la Juventus.
Tanti tasselli di questo strano puzzle vanno a ricomporsi dando origine ad un quadro ben definito: Cristiano Ronaldo alla Juventus non è un sogno, ma è l’impensabile realtà che, per fortuna dei tifosi della Vecchia Signora, sta pian piano concretizzandosi.

  •   
  •  
  •  
  •