Evra consiglia Ronaldo: “Vai alla Juventus se vuoi vincere fino al 2050”

Pubblicato il autore: Matteo Frizzerin Segui
ABU DHABI, UNITED ARAB EMIRATES - DECEMBER 16: Cristiano Ronaldo of Real Madrid runs with the ball during the FIFA Club World Cup UAE 2017 Final between Gremio and Real Madrid at the Zayed Sports City Stadium on December 16, 2017 in Abu Dhabi, United Arab Emirates. (Photo by Francois Nel/Getty Images)

(Photo by Francois Nel/Getty Images© scelta da SuperNews )

Cristiano Ronaldo alla Juventus. Da possibile sogno, la trattativa sembra essersi concretizzata veramente e ogni ora che passa porta sviluppi per quello che potrebbe diventare il colpo del secolo. Il 33enne portoghese potrebbe sbarcare a Torino dopo aver vinto tutto con squadre di club (tra Manchester United e Real Madrid ha vinto 5 Champions League, 4 Coppe del Mondo per Club e numerosi campionati nazionali) e aver trionfato con il suo Portogallo a Euro 2016, battendo i padroni di casa della Francia in finale a Parigi. Vincitore anche di numerosi riconoscimenti personali, tra cui 5 Palloni d’Oro, CR7 è proprio ciò di cui ha bisogno la Juventus per alzare la tanto ricercata Champions League? 100 milioni di euro per il cartellino di un giocatore verso fine carriera e 60 milioni lordi l’anno d’ingaggio per le casse bianconere sono un buon affare? Se si parla di Cristiano Ronaldo sì, ecco il perché:

Leggi anche:  Basket, Liga ACB - Baskonia si arrende a Causeur: il Real Madrid fa 12 su 12

“Cristiano Ronaldo è una macchina che non vuole mai smettere di allenarsi”
Evra ha concluso così il suo racconto della cena a casa di CR7 ai tempi del Manchester United, definendolo una vera e propria macchina. Per questa sua continua voglia di allenarsi e per la sua maniacale attenzione ad ogni aspetto che lo possa far rendere al meglio, si presume che Ronaldo continuerà a giocare ad altissimi livelli ancora per molti anni, nonostante la sua non più giovanissima età. Acquistare e spendere tanti soldi per un Ronaldo 33enne non sembra perciò una follia, anzi, potrebbere essere la mossa giusta per conquistare la Champions League che manca nella bacheca bianconera dal 1996. La capacità della Juventus di far rendere al massimo giocatori dati per finiti (non è il caso di CR7, ma si presume in un suo calo fisico per l’avanzamento dell’età) potrebbe essere ciò che sta spingendo Ronaldo verso Torino. Il terzino sinistro francese ex Manchester United Patrice Evra, anche lui rinato vestendo la casacca bianconera, ha voluto dare un consiglio a CR7 tramite una diretta Facebook tramite queste parole:

Leggi anche:  Milenkovic Fiorentina, sarà addio: rifiutato il rinnovo, avanza l'ipotesi Milan

“Se vuole giocare fino al 2050 la Juventus è la scelta giusta”
In modo molto diretto, come ha sempre fatto, Evra ha espresso la propria opinione riguardo il possibile approdo di Cristiano Ronaldo alla Juventus, definendola “la scelta giusta” per il giocatore. Come lui, altri giocatori quali Pirlo, Carlitos Tevez e Andrea Barzagli, hanno vissuto una seconda giovinezza a Torino, ritornando a giocare ad altissimi livelli. “Io ringrazierò sempre la Juventus, è soltanto grazie a questa squadra se ho continuato a correre e vincere dopo l’esperienza con il Manchester United.” ha proseguito il francese, ribadendo la capacità juventina di lavorare sodo e bene con tutti i suoi giocatori, permettendoli addirittura di allungarli la carriera. Il terzino, ora svincolato, ha però anche avvisato l’asso portoghese: “I tifosi italiani ti vorranno un gran bene. Ma sappi anche che dovrai fare dei sacrifici: quando vai alla Juve devi sempre lavorare duro perché non esistono vacanze”.

La speranza che Ronaldo ascolti i consigli del suo ex compagno di squadra sono altissime. A beneficiarne sarebbe l’intero movimento del calcio italiano che, dopo la batosta per la mancata partecipazione a Russia 2018, avrebbe bisogno di qualcosa che lo scuota. L’arrivo di CR7 alla Juventus potrebbe riportare il calcio italiano e la Serie A ai suoi anni migliori (molti altri giocatori di primo livello potrebbero seguirlo verso l’Italia) e, chissà, ad essere considerato nuovamente il campionato più bello del Mondo.

  •   
  •  
  •  
  •