Genoa, ora il futuro di Bertolacci dipende da Leonardo. Per Favilli la Juventus manterrà l’opzione di riacquisto sul cartellino

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui
  1. CROTONE, ITALY - NOVEMBER 19: Luca Rigoni (C) of Genoa celebrates after scoring his team's opening goal during the Serie A match between FC Crotone and Genoa CFC at Stadio Comunale Ezio Scida on November 19, 2017 in Crotone, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNewsSi muove il mercato in casa Genoa. La dirigenza rossoblù sta lavorando in entrata. Ieri il direttore generale del Grifone Giorgio Perinetti con il ds Mario Donatelli hanno incontrato la Juventus per definire il passaggio al Genoa di Andrea Favilli. Il talentuoso attaccante pisano è valutato 8 milioni, ma i dirigenti bianconeri Beppe Marotta e Fabio Paratici  vogliono mantenere un opzione di riacquisto sul cartellino del giocatore classe 1997 che ha fatto vedere buone cose la scorsa stagione. Ora la “Vecchia Signora” è impegnata nella tournèè negli USA dove proprio Favilli ha segnato una doppietta nella partita contro il Bayern Monaco. Un “assaggio” europeo per così dire ma i dirigenti juventini hanno intenzione di girarlo in prestito per fargli fare esperienza nel calcio dei big.  Ci sono buone probabilità che l’affare abbia esito positivo.

Leggi anche:  Coppa Sudamericana: storica affermazione del Defensa y Justicia

Si continua a lavorare anche per il ritorno in Liguria di Andrea Bertolacci dal Milan. Il Genoa aveva impostato un’intesa di massima con il club rossonero, ma col ribaltone societario venutosi a creare le carte in tavola possono cambiare. La palla passa al nuovo direttore tecnico milanista Leonardo che dovrà decidere se trattenere la mezzala oppure dare il via libera alla cessione per la terza avventura al Grifone.

Per quanto concerne il mercato in uscita ci sono Rossettini e El Yamiq entrambi difensori: sul primo c’è l’interesse del Parma, mentre per il marocchino ci sono diverse squadre estere interessate a lui. Intanto il presidente Enrico Preziosi è salito a Riscone di Brunico sede del ritiro della squadra di Ballardini e assisterà al match amichevole col Cuneo.

  •   
  •  
  •  
  •