Mercato Parma: follia Balotelli per i ducali

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui
KIEV, UKRAINE - JUNE 23: In this handout image provided by UEFA, Mario Balotelli of Italy talks to the media during a UEFA EURO 2012 press conference at the Olympic Stadium on June 23, 2012 in Kiev, Ukraine. (Photo by Handout/UEFA via Getty Images)

Mario Balotelli – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Clamoroso scoop di mercato in casa gialloblù. Il Parma ha messo gli occhi su Mario Balotelli, il quale non ha nascosto la volontà di tornare nella nostra serie A, accettando di buon grado l’ambizioso progetto degli emiliani. SuperMario, rientrato in orbita nazionale, avrebbe così l’opportunità di mettersi in mostra dinnanzi agli occhi attenti del c.t. Roberto Mancini, oltre che ad abbracciare la causa ducale, rappresentando il fiore all’occhiello della campagna acquisti attuata dal club parmense.

Dopo la sentenza emessa dal Tribunale Nazionale Federale che ha inflitto cinque punti di penalizzazione alla squadra guidata dal tecnico D’Aversa e la squalifica di due anni ad Emanuele Calaiò, per via degli sms inviati prima del match tra Spezia e Parma, gara valevole per l’ultima giornata del campionato di serie B 2017/2018, la società gialloblù può operare con serenità avendo dinnanzi a sé un quadro assai chiaro per quanto concerne l’immediato futuro. Balotelli è corteggiato, altresì, dall’Olympique Marsiglia ma la soluzione italiana sembra essere quella preferita dall’ex attaccante di Inter e Milan.

Leggi anche:  Coppa Italia, probabili formazioni Lazio-Parma: tante seconde linee in campo

Il Nizza per sostituirlo sta pensando a Niang, attaccante del Torino, che verrebbe liberato dal patron Urbano Cairo per una cifra intorno ai 15 milioni di euro. SuperMario, inoltre, ha palesato la chiara disponibilità ad abbassarsi l’ingaggio, venendo incontro, così, alle esigenze economiche del Parma, club che sta allestendo una formazione per raggiungere una tranquilla salvezza, con un occhio costantemente attento ai costi.

Balotelli farebbe ritorno nella serie A italiana dopo l’ultima stagione datata 2015/2016 vissuta tra le fila del Milan, per poi iniziare la nuova avventura in terra transalpina con la maglia del Nizza, in cui ha collezionato in due stagioni, tra campionato e coppe, 66 presenze impreziosite da 43 gol, destando un’ottima impressione dal punto di vista tecnico, limitando, altresì, le cosiddette “balotellate“che molto spesso lo hanno condizionato in negativo nell’arco della sua carriera.

Leggi anche:  Gomez-Fiorentina, una scelta che accontenterebbe l'Atalanta. Ecco perché

A Parma sognano ad occhi aperti e confidano in questo stupendo regalo da parte della società gialloblù, potendo annoverare, così, un calciatore che vuol tornare a rivivere i fasti di un tempo, dimostrando di essere maturato, soprattutto dal punto di vista caratteriale, con la netta e chiara intenzione di ben figurare sia per la causa ducale che in ottica nazionale, con l’obiettivo di rivestire un ruolo centrale nel nascente progetto azzurro targato Roberto Mancini.

  •   
  •  
  •  
  •