Moratti su Cristiano Ronaldo alla Juve: “Sto rosicando, lo volevo all’Inter”

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

In merito all’affare del secolo Cristiano Ronaldo-Juventus, parla anche l’ex presidente dell’Inter, Massimo Moratti: intervenuto a margine dell’evento Milano CalcioCity, il beneamato patron nerazzurro ha commentato l’operazione faraonica compiuta dalla Juventus.
Ecco le sue dichiarazioni: “Ammetto che se andasse alla Juve rosicherei un po’, avrei preferito vederlo all’Inter, ma vabbè, siamo già forti così“. Moratti dunque non la prende bene, sa che la Vecchia Signora con l’acquisto in essere diventerà una super potenza non solo in Italia, ma anche in Europa.
A chi gli chiede se ci sono analogie con Ronaldo il Fenomeno, affare compiuto dallo stesso Moratti, risponde: “Non vedo somiglianze, però ripeto che può essere un’ottima idea. Certamente è una gran forza la Juventus“, conclude.

Leggi anche:  Sarri ancora non rescinde con la Juventus: ecco perché

L’ex presidente Moratti tra mercato Inter e questione Milan

L’ex presidente dei nerazzurri Massimo Moratti si sofferma anche sul mercato dell’Inter nonché sull’intricata questione societaria del Milan. In particolare, in merito al mercato della compagine da lui presieduta ammette: “Ha fatto benissimo la sua campagna acquisti, ha tutto per fare bene. È un ottimo team, penso che possa far bene“.
Su Rafinha Moratti dice la sua: “Si è portato a casa simpatia e gratitudine di tutti i tifosi, però sono decisioni del mister e della società“. Non poteva mancare una battuta sull’atteso Lautaro Martinez:Da tifoso sono molto curioso, non vedo l’ora di vederlo in campo“.
In merito alla questione societaria del Milan, Moratti afferma: “Non ci capisco niente di quello che sta succedendo al Milan, spero che con un po’ di buonsenso e di forza da chi ne diventerà proprietario possa riprendere la strada giusta“. Un commento anche in merito alle statuizioni della sentenza dell’Uefa che ha sancito l’esclusione dalle competizioni: “Non penso che sia l’esclusione dall’Europa League a preoccupare i tifosi, spero si rafforzino a livello societario, il futuro è quello che conta“.
Infine un pensiero in merito al possibile ritorno di Paolo Maldini:È intelligente e fa parte della storia del Milan, ce n’è più di uno”.

  •   
  •  
  •  
  •