Roma, Florenzi non rinnova. Monchi rassicura, Inter e Chelsea ci provano

Pubblicato il autore: fabricondo Segui

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Monchi sfoglia la margherita Florenzi: Roma o non Roma? Il tempo sta per scadere e il direttore sportivo giallorosso ha fretta di capire se l’esterno, in scadenza nel 2019, è intenzionato ad accettare l’offerta di rinnovo della società o no. Sul piatto un quadriennale da 2,7 milioni a stagione più bonus per il 27enne prodotto del vivaio, sul quale è vigile l’Inter del suo ex alllenatore Spalletti. Ma non solo. Su Florenzi ha messo gli occhi anche il Chelsea, ancora impantanato nel caos Conte-Sarri: probabilmente a fare il suo nome è stato proprio l’ex tecnico del Napoli. Un bel rebus, insomma, che Di Francesco vorrebbe sciogliere subito, per capire se potrà contare sul giocatore o ci sarà bisogno di cercare un sostituto sul mercato: al via del campionato manca poco più di un mese.

Alessandro Florenzi, vice capitano della Roma, è ad uno snodo fondamentale della sua carriera. Romano e romanista, vorrebbe ascoltare il cuore e firmare subito quel prolungamento di contratto che gli permetterebbe di proseguire la favola della sua vita calcistica. In tempi dove le bandiere non esistono più, lui ha avuto la fortuna di avere in casa l’ultima, Francesco Totti, che gli ha indicato la strada: restare nel club e nella città dove si è cresciuti, sapendo che da altre parti  si può vincere di più, ma senza ricevere l’amore incondizionato dei tifosi. Florenzi, insomma, è giunto al crocevia: la scelta spetta a lui.

Il suo procuratore, Alessandro Lucci, attende indicazioni dal giocatore, al quale ha gia presentato l’offerta arrivata da Milano, sponda Inter, dove ritroverebbe Nainggolan e il suo mentore Spalletti lo accoglierebbe a braccia aperte. La proposta della società nerazzurra è allettante: un quinquennale da 4 milioni netti a stagione, oltre a maggiori garanzie di giocare titolare, soprattutto in difesa dopo la partenza di Cancelo. Ecco, forse è questo il vero dilemma di Florenzi: l’anno scorso è stato spesso usato come jolly e non sempre è partito nell’11 titolare di Di Francesco, dal quale si attendeva segnali di maggior fiducia. L’Inter sarebbe anche disposta a prenderlo a zero tra un anno, ma l’ipotesi è improbabile, perché la Roma non vuole correre questo rischio. E perché nel frattempo sulla scena è comparso anche il Chelsea, al quale Sarri vorrebbe iniettare un po’ di sangue italiano. Quindi, o Florenzi decide di rinnovare o saluta Roma e la Roma, una terza via è difficilmente percorribile.

E qui entra in campo Monchi. Con la solita calma, il ds giallorosso ha fatto capire che entro questa settimana aspetta una risposta e nel frattempo ha fatto il prezzo: 25 milioni. Per meno Florenzi non si muove. “È una situazione difficile – ha ammesso Monchi – ma non ci sono ultimatum. Florenzi è un grande giocatore e la Roma ha fatto una grande offerta, ma capisco che lui abbia le sue richieste. Sono fiducioso, ma è vero che non è cambiato molto negli ultimi giorni”. Gira e rigira il nodo è economico più che tecnico. La palla passa a Florenzi, ora sta a lui: continuare a correre sotto la Sud e cercare il volto della nonna in tribuna o solcare altre praterie? Alla soluzione del giallo manca poco.

  •   
  •  
  •  
  •