De Laurentiis medita il colpo per la rinascita del Napoli dopo la ‘manita’ del Liverpool

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
during the pre-season friendly match between SSC Napoli and OGC Nice at Stadio San Paolo on August 7, 2016 in Naples, Italy. de laurentiis

Foto professionale Getty Images© selezionata da SuperNews

Sarà pur sempre calcio estivo, eppure le grosse lacune mostrate dal Napoli, in occasione dell’ultima uscita amichevole contro il Liverpool, sembrano davvero incolmabili con il pacchetto di giocatori a disposizione del neo tecnico Carlo Ancelotti: all’Aviva Stadium di Dublino si è vista una squadra che è lontana parente di quella spumeggiante della gestione Sarri, che ha combattuto fin quando ha potuto, contendendosi al fotofinish lo scudetto con la Juventus.
Stavolta il presidente Aurelio De Laurentiis ha capito la lezione: il suo Napoli non può sciogliersi come neve al sole sotto i colpi di un Liverpool che è altra cosa rispetto all’allegra comitiva azzurra, che ha mostrato, nella sfida di sabato sera, tanta confusione, una evidente pochezza nelle idee e nel gioco che ha pesato e non poco contro Salah e compagni.

Il grande lavoro De Laurentiis lo ha fatto, blindando per quanto umanamente possibile i big player della formazione a disposizione di Ancelotti, ma stavolta bisogna alzare l’asticella, ambire ad un colpo importante che consenta alla compagine azzurra di alzare al cielo trofei ben più significativi.
Manca poco alla chiusura della sessione estiva di calciomercato ed è per questo motivo che la società presieduta da De Laurentiis dovrà giocoforza puntare su alcuni top player per rimpinguare la rosa a disposizione del tecnico di Reggiolo e così presentarsi ai nastri di partenza della prossima stagione agonistica con una rosa decisamente competitiva.

Leggi anche:  VIDEO - Papu Gomez, la toccante lettera a tutto il mondo Atalanta: "A presto Bergamo"

Il Napoli alla ricerca del colpo importante: De Laurentiis studia le possibili mosse

L’attuale sessione estiva di calciomercato ha regalato ai tifosi partenopei quattro colpi non proprio altisonanti: l’approdo di Verdi e Fabian Ruiz, accompagnati dai due portieri Meret e Karnezis, non hanno consentito agli uomini del tecnico Ancelotti di fare quell’importante salto di qualità.
Se poi si considera l’addio troppo affrettato di Jorginho, uno dei pezzi pregiati della passata gestione Sarri, si nota come il Napoli necessiti di un importante investimento, onde evitare di farsi trovare impreparato ai nastri di partenza della nuova stagione.
Tornando agli acquisti, inoltre, non si può non sottolineare la mediocre prestazione di Karnezis, che nel match di sabato sera contro il Liverpool ha rilevato l’infortunato Meret, il quale ha più volte evidenziato evidenti limiti tecnici strutturali che una squadra come il Napoli non può assolutamente permettersi.
De Laurentiis dovrebbe inoltre riflettere anche sulla posizione dello stesso Verdi nelle gerarchie interne alla squadra: l’ex Bologna non può essere relegato in panchina nel match dal sapore di Champions League, negandogli l’eventuale salto di qualità che avrebbe potuto fare nell’occasione.

Leggi anche:  Dove vedere Tottenham Liverpool, diretta tv e live streaming Premier League

L’approdo di Malcuit di sicuro potrà giovare al tecnico Ancelotti, che potrà così coprire il ruolo di esterno difensivo, ma da solo non basta: potrebbe arrivare Ochoa a rendere più sicura la porta azzurra, ma i nomi che la piazza vuole sono essenzialmente due, ossia Cavani e Benzema.
La punta uruguaiana sembra aver definitivamente chiuso la porta ad un possibile ritorno all’ombra del Vesuvio, indizio che si può desumere dall’ultima storia Instagram postata dallo stesso Matador, con la quale rende noto la volontà di tornare a Parigi (possibile depistaggio?), mentre per l’attaccante francese bisogna vincere le resistenze del Real Madrid, che certamente non vorrebbe privarsi di Benzema.
Occorre ora uno sforzo economico di De Laurentiis per non lasciare il Napoli in balia degli avversari: mancano poco più di una decina di giorni alla fine del calciomercato, il colpo dovrà necessariamente arrivare se si vuole cominciare con il piede giusto la prossima stagione.

  •   
  •  
  •  
  •