De Laurentiis polemico: “I tifosi del Napoli vogliono che spenda tanti soldi ma poi si fanno il pezzotto”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui
during the pre-season friendly match between SSC Napoli and OGC Nice at Stadio San Paolo on August 7, 2016 in Naples, Italy.

Foto professionale Getty Images© selezionata da SuperNews

De Laurentiis chiude le porte all’arrivo di un big in attacco. L’estate del Napoli ha visto grandi cambiamenti con l’addio di Maurizio Sarri e l’arrivo in panchina di Carlo Ancelotti. I tifosi del Napoli si aspettavano grandi nomi dal mercato estivo in grado di infiammare la piazza ma sono rimasti in parte delusi dalla campagna acquisti che si chiuderà il prossimo 17 agosto. Intervistato dai microfoni di Radio Kiss Kiss, il presidente Aurelio De Laurentiis ha voluto spegnere le voci sull’arrivo al Napoli di Belotti o di altri calciatori per rinforzare l’attacco. Le sue parole non lasciano speranze: “Belotti al Napoli?Caldissimo. Mi sembra cosi strano, sembrerebbe tutto architettato tra procuratori e giornalisti per far si che questo giocatore venga sopravvalutato. Se Belotti vale 65 milioni mi fa piacere, perché vuol dire che Inglese ne vale 85! L’anno scorso lui ha fatto 12 gol in campionato, mentre nel Torino Belotti ne ha fatti 10. Mi viene da ridere quando stoltamente si dice che bisogna rinforzare l’attacco del Napoli, quando l’anno scorso non c’era Milik infortunato, si dimentica che Mertens ha fatto furore e fuochi d’artificio, facendo dimenticare Higuain”.

Parole al veleno di De Laurentiis nei confronti di una frangia di tifosi napoletani. Il presidente del Napoli non ha gradito i mugugni e le critiche dei sostenitori azzurri per colpa di un precampionato difficile e un mercato che è parso non all’altezza delle aspettative. Nel corso dell’intervista radiofonica De Laurentiis attacca: “Ancelotti è il genio incontestabile del calcio, perché ovunque è andato ha fatto bene, ora volete che non faccia bene al Napoli? Ma bisogna dargli quei due mesi di tempo per entrare nella testa e nei meccanismi dei giocatori. Se quelli che vengono allo stadio vogliono fare solo i contestatori, contestino pure
Vendiamo più maglie? No, quello no. A Napoli c’è il gusto del pezzotto, vogliono spendere i miliardi di euro per comprare i giocatori, ma poi fanno il pezzotto, spingono nei tornelli per entrare in più. Loro contestano De Laurentiis, ma io contesto loro”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Gasperini pre Udinese-Atalanta: "Obiettivo continuità. Pasalic? Pensavamo di recuperarlo subito"