Europa League: per l’Atalanta è d’obbligo espugnare Sarajevo al fine di evitare la beffa

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Alejandro Gomez – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Si torna in campo. L’Atalanta, questa sera, alle ore 20:15 sarà di scena all’ “Asim Ferhatovic Hase” di Sarajevo, match valevole per la gara di ritorno del secondo turno preliminare di Europa League, contro la compagine di casa bosniaca. All’andata, sette giorni fa, al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia terminò con un beffardo 2-2 che obbliga gli orobici a compiere l’impresa in terra straniera, al fine di evitare un’inaspettata e prematura eliminazione che rischierebbe di compromettere la stagione che si appresta ad iniziare. Nella sfida d’andata l’Atalanta ha pagato a caro prezzo l’errore di non blindare il risultato, sciupando clamorose occasioni da rete, per poi, complice la stanchezza ed un ritardo di condizione, farsi acciuffare dal Sarajevo, tornato a casa con un risultato decisamente confortante.

Nella giornata di ieri, il tecnico della Dea, Gian Piero Gasperini, è stato protagonista della consueta conferenza stampa della vigilia. Questo un estratto delle sue dichiarazioni principali: “Il risultato dell’andata, secondo me, non rispecchia l’andamento della partita, però è chiaro che noi domani siamo in condizione di dover vincere. Dobbiamo fare almeno due gol. Giocare a Sarajevo è difficile, ma pensiamo di avere la possibilità di passare il turno. La partita di andata è stata utile per conoscere meglio i nostri avversari. Domani dobbiamo evitare di fare gli errori di giovedì scorso“.

Per quanto concerne le probabili formazioni, il Gasp dovrebbe affidarsi al 3-4-3 con Berisha in porta, linea di difesa a tre composta da Toloi, Mancini e Masiello. Lungo le corsie laterali spazio ad Hateboer e Gosens, mentre la mediana sarà presidiata da De Roon e Pessina. In avanti Barrow e il “papu” Gomez agiranno ai lati della punta centrale Duvan Zapata. Il tecnico del Sarajevo, Musemic, invece pare intenzionato a schierare i suoi uomini con il 4-2-3-1: Pavlovic tra i pali, Dupovac e Mujakic coppia centrale di difesa. Ai lati spazio a Hebibovic e Pidro. Sulla mediana agiranno Rahmanovic e Adukor, mentre sulla trequarti Sisic ,Velkoski e Halilovic saranno pronti ad innescare l’unica punta Ahmetovic. L’arbitro designato per dirigere il match è l’inglese Stuart Attwell, mentre la vincente di questa sfida affronterà nel playoff preliminare, ultimo step prima di approdare alla fase a gironi, una tra FK Hafnarfjordur e Hapoel Haifa.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: