Juventus, la cessione di Higuain in bilico. Cosa devono aspettarsi i tifosi?

Pubblicato il autore: Francesco Intini Segui

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Gonzalo Higuain sembra stia puntando i piedi. La cessione della punta argentina al Milan, che sembrava ormai questione di ore, non sembra più essere così certa.
Alla base dell’incertezza sull’esito positivo della trattativa pare vi sia la difficoltà, fra lo stesso Pipita e la Juventus, a trovare un accordo sulla buonuscita che l’argentino pretende dal club bianconero. Il Milan, da parte sua, chiede uno sforzo ad Agnelli, consapevole che il sostanzioso ingaggio percepito dall’attaccante incida sulle logiche finanziarie della Vecchia Signora in ottica Fair Play Finanziario.
L’attendismo di Higuian e del fratello-procuratore Nicolas potrebbe tuttavia rivelarsi una strategia utile ad aspettare l’offerta del Chelsea di Maurizio Sarri, che vede nel numero 9 bianconero l’attaccante ideale per i suoi Blues.

Higuain al Milan ? Dipende tutto dal Pipita
Lo scambio Bonucci-Caldara, contestato dai tifosi come non si vedeva dai tempi di Stankovic (e per di più nell’estate dell’arrivo di CR7, non proprio uno qualsiasi), è legata a doppio filo alla trattativa per Higuain. Marotta non avrebbe voluto cedere l’ex centrale atalantino, sebbene il suo agente Riso spinga da mesi per una sua cessione, non convinto dalla parabola di Rugani in bianconero, spesso in panchina e mai impiegato nelle partite decisive. L’ipotesi dello scambio alla pari con il 19 rossonero è però maturata in seguito alla difficoltà di trovare un valido acquirente per il Pipita. Come già spiegato, dopo l’acquisto di Cristiano Ronaldo, il club bianconero ha assoluta necessità di liberarsi del pesante ingaggio di Higuain, puntando ad ottenere almeno 50 milioni per il suo cartellino. Essendo Leonardo l’unico disposto ad acquistare la punta a queste condizioni, la Juve ha approvato la cessione del suo centrale del futuro pur di alleggerire il bilancio.
Se Higuain dovesse rifiutare la destinazione Milan e nessun’altra squadra si facesse avanti per lui, la Juventus potrebbe esplorare altre strade che le permettano di non violare i parametri del FFP, rinunciando allo scambio che sta facendo infuriare i supporters bianconeri.

Bonucci potrebbe comunque tornare alla Juve, specie se la Juventus decida di cedere un centrale, preferibilmente Rugani, per una cifra fra i 40 e i 50 milioni di euro.
Resta comunque necessaria un’altra cessione importante se quella per Higuain non andasse in porto, ed i nomi sono principalmente tre. La prima ipotesi, quella meno probabile, riguarda Alex Sandro. Il laterale brasiliano, reduce da una stagione poco brillante, non ha lo stesso mercato che aveva l’estate scorsa. Un’offerta da 40-50 milioni potrebbe tuttavia far vacillare la dirigenza, che l’anno scorso rifiutò una proposta da 70 milioni dal Chelsea, allenato all’epoca da Antonio Conte.
Gli altri due nomi sono quelli, facilmente intuibili, di Pjanic e Dybala. Il primo ha richieste da tutt’Europa e non si muove per una cifra inferiore ai 100 milioni, mentre per il 10 argentino si registra un interessamento del Psg, che si è limitato solo ad un sondaggio.
Marotta per ora chiude alle cessioni degli altri big, ma la dirigenza bianconera è consapevole che, se Higuain rifiutasse qualsiasi trasferimento, un sacrificio sarà necessario.

  •   
  •  
  •  
  •