Mercato Fiorentina: Pjaca è la nuova freccia nell’arco di Stefano Pioli

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui
TURIN, ITALY - FEBRUARY 17: Marko Pjaca of Juventus in action during the Serie A match between Juventus FC and US Citta di Palermo at Juventus Stadium on February 17, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Marko Pjaca – Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

I rumours si susseguivano da alcune settimane, ma adesso vi è la certezza: Marko Pjaca è stato ceduto dalla Juventus alla Fiorentina attraverso la formula del prestito con diritto di riscatto. Prestito fissato a 2 milioni di euro, mentre il riscatto a 23 milioni. La Vecchia Signora, inoltre, manterrà la possibilità di effettuare un eventuale controriscatto. Questa la modalità utilizzata, ritenuta la più opportuna sia dai dirigenti bianconeri che da quelli viola per permettere a Pjaca di potersi esprimere in campo con maggiore continuità. Su di lui era insistente il pressing anche da parte della Sampdoria, ma alla fine la soluzione gigliata ha avuto la meglio.

Il croato, reduce da un secondo posto con la sua nazionale nel Mondiale russo, giunse in Italia nell’estate del 2016, ingaggiato dalla Juventus, che lo prelevò dalla Dinamo Zagabria. In bianconero, Pjaca, ha disputato una stagione e mezza, caratterizzata da 20 presenze complessive, tra campionato e coppe, ed un solo gol all’attivo, messo a segno nella gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League, contro il Porto, durante l’edizione 2016/2017. Nel marzo del 2017, l’attaccante subì un grave infortunio al ginocchio destro, nel corso di un’amichevole tra Croazia ed Estonia, riportando la rottura del legamento crociato anteriore ed una parziale lesione del menisco e del collaterale.

Il suo recupero fu lento e graduale, tant’è che il club bianconero decise di girarlo in prestito, lo scorso mese di gennaio, per permettergli di poter ritrovare il ritmo in campo. Pjaca venne ceduto, quindi, allo Schalke 04, esperienza conclusasi con 9 apparizioni in Bundesliga e 2 gol. Nelle scorse settimane, come noto, è stato uno dei ventitré protagonisti croati che hanno condotto la nazionale biancorossa a scacchi al secondo posto nel Mondiale, arrendendosi solo in finale contro la Francia, ed ora è pronto a tuffarsi verso un’altra esperienza assai stimolante.

Le sue pregevoli doti sono state ammirate ad intermittenza, per via della folta concorrenza nel reparto d’attacco della Juventus e a seguire a causa di quel grave infortunio, sopracitato, che gli ha impedito di giocare con continuità. La sua giovane età, ossia 23 anni, il talento, la classe di cui dispone e la voglia di emergere, rappresentano fattori che hanno attratto le attenzioni della Fiorentina, desiderosa di mettere a disposizione di mister Pioli un profilo che incarni alla perfezione la filosofia del tecnico e del club.

I tifosi gigliati sognano ad occhi aperti, immaginando le sue gesta che sommate a quelle di Chiesa e Simeone, permetteranno alla Viola di annoverare un reparto avanzato temibile e funambolico. Pjaca non vorrà fallire quest’occasione, con la possibilità di far innamorare i suoi nuovi tifosi, lanciando, altresì, chiari messaggi alla Juventus, che non ha voluto lasciarlo andare via a titolo definitivo. Firenze si appresta ad accoglierlo a braccia aperte, sperando di aver trovato un giocatore che possa infiammare il “Franchi“, con l’augurio che il suo periodo buio, dettato dall’infortunio, sia oramai dietro le spalle.

  •   
  •  
  •  
  •