Mercato Lazio: e’ il giorno delle cessioni, Tare prova a piazzare gli esuberi

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

 

Simone Inzaghi – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Mancano poche ore alla fine del calciomercato e la Lazio ha ancora un’infinità di esuberi da piazzare e qui il ds Tare dovrà tirare fuori tutte le sue grandi doti per cercare di sfoltire la rosa il più possibile.
Ancora in bilico Caicedo che negli ultimi giorni interessava agli spagnolo del Rayo Vallecano, ma a Vallecas sembrano averci ripensato visto che lo vorrebbero solo in prestito, soluzione che non piace al presidente Lotito. Ovviamente se l’ecuadoriano non dovesse andare via, l’attacco rimarrebbe così, con il giovane Rossi terzo attaccante nelle gerarchie del tecnico Simone Inzaghi.

La lista degli esuberi comprende: BastaVargicAdamonis, Mauricio, Filippini, Germoni, Lombardi, Cataldi, Morrison, Di Gennaro, Minala, Sprocati, Oikonomidis, Kishna, Perea e Djavan Anderson; solo quest’ultimo è sicuro di lasciare la capitale per andare a giocare in prestito alla Salernitana visto che i due club ieri hanno trovato l’accordo e oggi in giornata verrà data l’ufficialità.

Andiamo a vedere la situazione degli altri giocatori presi singolarmente.

Basta: il serbo, che non ha rinnovato il contratto, sembrava destinato alla Spal in cambio di Lazzari che interessava molto il club biancoceleste, ma sembra che alla fine non si faccia nulla con il terzino destinato a rimanere a meno di colpi di coda finale.

Leggi anche:  Ascoli Calcio, 4 calciatori sull'uscio. Ecco i nomi

Vargic: con l’acquisto del belga Proto, il portiere croato che l’anno scorso era il secondo di Strakosha è tornato in patria e d’accordo con la società capitolina, si sta allenando con la sua ex squadra il Rijeka.

Adamonis: il giocatore lituano nelle gerarchie del tecnico è il quarto portiere dietro Strakosha, Proto e Guerrieri, per ora nessuna offerta per lui.

Mauricio: il difensore brasiliano, dopo gli ultimi mesi della scorsa stagioni passato in Polonia con il Legia Varsavia, starebbe ad un passo nel tornare in patria ed accasarsi con il Vasco De Gama come ammesso lui stesso con un comunicato sul suo profilo Instagram.

Filippini: per il difensore classe ’95 cresciuto nel vivaio biancoceleste, c’è l’interessamento del Pas Giannina, club greco di prima serie.

Germoni: per il difensore classe’ 97, anch’esso cresciuto nel vivaio, il trasferimento al Novara era vicinissimo ma poi l’esclusione del club piemontese alla Serie B per il blocco dei ripescaggi ha fatto saltare tutto, per ora destinato a rimanere.

Lombardi: sull’attaccante esterno nelle ultime ore si è fatto vivo il Bologna di mister Filippo Inzaghi che vorrebbe concludere il mercato con l’acquisto del biancoceleste.

Leggi anche:  Milan, Mandzukic sfida la sorte e sceglie il 9. Spezzerà l'incantesimo?

Cataldi: in questi giorni c’è stato l’interessamento del Chievo ma il problema della trattativa è l’ingaggio del centrocampista la cui richiesta rimane alta e fuori portare per il club di Campedelli. Le prossime ore saranno decisive.

Morrison: il centrocampista inglese che ha giocato l’ultima stagione in prestito alla squadra messicana dell’Atlas con scarsi risultati, è stato uno dei più colossali sbagli della società romana che ora rischia di tenerselo a Formello fino alla scadenza di contratto che sarà il prossimo anno, perchè non ha nessuna richiesta.

Di Gennaro: per il centrocampista classe ’88 si profila il trasferimento al Torino che deve sostituire Valdifiori passato alla Spal, oggi in giornata si dovrebbe definire l’accordo.

Minala: sembrava dovesse andare a giocare al Trabzonspor ma alla fine il club turco ci ha ripensato e così la trattativa è definitivamente tramontata; ora su di lui sono interessate Girona, Strasburgo e Steaua Bucarest.

Sprocati: oggi l’esterno ex Salernitana dovrebbe chiudere la trattativa con il Parma che lo prenderà in prestito, però gli emiliani prima di prenderlo, dovranno riuscire a piazzare qualche colpo in uscita.

Leggi anche:  Milan, Mandzukic sfida la sorte e sceglie il 9. Spezzerà l'incantesimo?

Oikonomidis: la società romana vorrebbe mandare il giovane australiano a giocare in prestito per un altro anno per fargli acquisire esperienza, però per ora non ha nessuna richiesta di rilievo.

Kishna: l’attaccante esterno che è fermo dallo scorso settembre per un grave infortunio al ginocchio con l’Ado Den Haag, a fine stagione era rientrato a Formello per fine prestito, ma sembra che tutto lascia presagire che il club olandese lo riprenda. Resta da capire solo la forma del trasferimento.

Perea: l’attaccante colombiano lo scorso mese si è allenato con la Salernitana per cercare un definitivo rilancio dopo tante stagioni negative, ma il giocatore non ha convinto il mister dei campani Stefano Colantuono che l’ha bocciato senza appelli non ritenendolo idoneo per al suo progetto. Il rischio è che rimanga come Morrison a Formello quando a giugno del prossimo anno gli scadrà il contratto.

Discorso a parte per Lukaku: il difensore belga, che ora si trova ad Anversa per curare i suoi guai fisici, potrebbe trovare posto in squadra solamente se un over 22 andasse via, altrimenti sarà tagliato fuori dalla lista dei 25 da consegnare in Lega domani.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: