Mercato Milan: Reina, l’ultima incomprensibile mossa targata Fassone-Mirabelli

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui
NAPLES, ITALY - NOVEMBER 18: Pepe Reina of SSC Napoli in action during the Serie A match between SSC Napoli and AC Milan at Stadio San Paolo on November 18, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Pepe Reina – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

C’è una situazione da risolvere, il prima possibile, in casa rossonera. Nonostante la giornata di oggi sia dedicata, quasi esclusivamente, alla presentazione ufficiale dei due nuovi innesti altisonanti, ossia Gonzalo Higuain e Mattia Caldara, la dirigenza del Milan deve gettare lo sguardo verso le uscite e in cima alla lista dei partenti vi è il portiere spagnolo Pepe Reina.

L’estremo difensore giunto dal Napoli a parametro zero attraverso una trattativa conclusasi lo scorso mese di marzo, ha firmato un contratto dalla durata triennale, rassicurato dagli allora dirigenti Fassone e Mirabelli che avrebbe rivestito un ruolo da titolare, dando per scontato l’addio di Gigio Donnarumma. Rispetto a qualche mese fa, però, la situazione societaria e tecnica è mutata drasticamente. Fassone non è più l’a.d. del Milan, così come Mirabelli, il quale è stato sollevato dall’incarico di direttore sportivo. Al momento, in attesa che venga ufficializzato il suo successore, a tessere le redini della campagna acquisti del “diavolo” vi è Leonardo, nominato direttore generale dell’area tecnica.

Leggi anche:  Milan, Pioli: "Cerchiamo di arrivare in finale. In dubbio Tonali e Mandzukic"

Dal punto di vista tattico, come detto, Donnarumma non è più in partenza. Complice una stagione non particolarmente esaltante come quella precedente, le sue pretendenti si sono raffreddate, così che il giovane portiere, classe 1999, sarà chiamato a difendere nuovamente la porta del Milan, con Gattuso suo grande estimatore che non appare per nulla intenzionato a relegarlo nel ruolo di riserva.

Così, dinnanzi ad uno scenario del genere, occorre porsi una domanda più che legittima, ovvero: Reina accetterà il ruolo come secondo di lusso? La risposta è no. Reina gradì la proposta dei rossoneri ingolosito dall’opportunità di difendere i pali di una squadra dal passato prestigioso e dal futuro ambizioso. Le vesti di vice non lo attraggono minimamente, così alla finestra vi è il Chelsea, club spinto dal tecnico Sarri ad effettuare la giusta offensiva per ingaggiarlo. La società di via Aldo Rossi valuta il calciatore circa 8 milioni di euro, cifra che non crea panico ai Blues, facendo leva, tra l’altro, sul gradimento da parte del calciatore di ritrovare nel suo cammino professionale l’allenatore toscano, con il quale ha vissuto tre stagioni memorabili al Napoli.

Leggi anche:  Dove vedere Torino-Milan Primavera: streaming gratis e diretta tv?

Per Reina, inoltre, si tratterebbe di un ritorno in Premier League, dopo aver militato nel Liverpool dal 2005 al 2013 conquistando una Coppa d’Inghilterra, una Community Shield, una Coppa di Lega oltre ad una Supercoppa Europea. In Inghilterra, tra l’altro, l’ex partenopeo ricevette in tre occasioni il premio come miglior portiere della Premier League e nell’edizione 2009/2010 venne insignito del riconoscimento come giocatore dell’anno del Liverpool. Oltremanica nutrono verso di lui stima professionale ed immenso rispetto, Sarri ,considerando l’addio imminente di Courtois, sarebbe lieto di affidargli le chiavi della porta, mentre il Milan si libererebbe di un equivoco di mercato propiziato da un passato di cui non si hanno più tracce nel nuovo organigramma societario.

  •   
  •  
  •  
  •