Mercato Napoli: Ochoa in pole position per il ruolo di portiere

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui
NAPLES, ITALY - NOVEMBER 01: Supporters of SSC Napoli cheer their team during the UEFA Champions League group F match between SSC Napoli and Manchester City at Stadio San Paolo on November 1, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Dopo la brillante vittoria ottenuta in amichevole contro il Borussia Dortmund, il Napoli prosegue, in maniera imperterrita, la ricerca di un portiere, esperto ed affidabile, da affiancare al titolare designato, Alex Meret, attualmente fermo ai box per un infortunio. In pole position resta il nome di Guillermo Ochoa. Il trentatreenne messicano, in forza allo Standard Liegi, è reduce dalla gara disputata ieri sera contro l’Ajax, terminata 2-2, valevole per il preliminare di Champions League.

Il suo contratto con la società belga è in scadenza il prossimo 30 giugno 2019 e il club partenopeo vorrebbe prelevarlo attraverso la formula di un prestito oneroso da 500.000 euro. I dirigenti dello Standard, invece, hanno intenzione di lasciarlo andare via solo attraverso un prestito con obbligo di riscatto, metodologia, questa, che non convince a pieno la società del patron De Laurentiis.

Nel frattempo, il calciatore ha dimostrato gradimento  nell’intraprendere questa nuova e stimolante avventura nel campionato italiano, anche se, con ogni probabilità, occorrerà attendere l’esito della gara di ritorno contro l’Ajax per ottenere la fatidica fumata bianca, in quanto, nel caso in cui la compagine belga dovesse essere eliminata, il trasferimento di Ochoa all’ombra del Vesuvio subirebbe un’inevitabile accelerata.

Il piano B del Napoli è invece rappresentato da David Ospina, ventinovenne, portiere colombiano in forza all’Arsenal. Nei “Gunners” la situazione tra i pali è la seguente: al momento, l’estremo difensore sudamericano è la terza scelta nella gerarchie di Unai Emery, alle spalle di Cech e Leno, prelevato quest’estate dal Bayer Leverkusen e, ironia della sorte, vecchio pallino del direttore sportivo Cristiano Giuntoli. Ospina è legato contrattualmente con il club londinese sino al prossimo 30 giugno 2020  ed anche in questa circostanza, il Napoli, vorrebbe operare attraverso la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto.

Le due piste sono vagliate attentamente e in maniera scrupolosa dai dirigenti azzurri, anche se l’idea Ochoa è quella che riscuote maggiori consensi e da un certo punto di vista appare essere già abbastanza avviata. I prossimi giorni saranno sicuramente decisivi per conoscere il nome del portiere che comporrà il terzetto di estremi difensori chiamati a difendere i pali della squadra allenata da Carlo Ancelotti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: