Mercato Napoli: Ospina, blitz con l’Arsenal. E’ lui a completare il trio dei portieri azzurri

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Carlo Ancelotti – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Fumata bianca per quanto concerne il portiere da mettere a disposizione di Carlo Ancelotti in queste prime giornate di campionato, considerando la concomitante assenza di Alex Meret. Dopo i continui ammiccamenti nei confronti del messicano Ochoa, oppure gli interessamenti nei riguardi di Mignolet e Tatarusanu, lo sprint decisivo è stato impresso sul profilo di David Ospina, portiere colombiano, proveniente dall’Arsenal.

Chiuso nei “gunners” dalla presenza di Leno e Cech, sull’estremo difensore sudamericano si era fatto avanti  il Besiktas, tant’è che nei giorni scorsi un suo approdo all’ombra del Vesuvio appariva alquanto difficile, ed invece nel pomeriggio di ieri è avvenuta la tanto attesa svolta. Ospina arriverà presso la corte di Carlo Ancelotti attraverso la formula del prestito con diritto di riscatto e nella giornata odierna si sottoporrà alle consuete visite mediche di rito, apporrà la firma sul contratto e a seguire avverrà l’ufficializzazione di tale affare tramite i canali social del club.

Con ogni probabilità non sarà lui a difendere i pali del Napoli nella delicata trasferta di sabato sera in casa della Lazio, per quanto concerne la prima giornata di serie A, ma successivamente, in attesa del rientro in pianta stabile di Meret, spetterà ad Ospina ricoprire il ruolo di titolare, superando nelle gerarchie un Karnezis apparso tutt’altro che convincente durante questa preseason.

Riavvolgendo il nastro della sua carriera, Ospina, che il prossimo 31 agosto compirà 30 anni, dopo essersi messo in mostra in Colombia tra le fila dell’Atletico Nacional, la sua avventura in Europa ebbe inizio nell’estate del 2008 quando venne ingaggiato dal Nizza. Con il club rossonero inanellò, tra Ligue 1 e coppe, 199 presenze complessive, rappresentando per sei stagioni un baluardo insostituibile.

Nel 2014 avvenne il suo trasferimento in Inghilterra, indossando la maglia dell’Arsenal. Dopo un buon approccio iniziale, il numero di apparizioni in campo iniziò a scendere drasticamente, per via sopratutto della concorrenza in quel ruolo rappresentata dalla presenza di Cech. Discorso diametralmente opposto per quanto concerne la nazionale colombiana dei “cafeteros” di cui Ospina è un punto fermo indiscutibile. Con la sua rappresentativa ha collezionato 90 presenze, partecipando al Mondiale in Brasile nel 2014 e quello in Russia nel 2018.

Il Napoli, quindi, si appresta a dare il benvenuto ad un portiere esperto, reattivo e con un notevole bagaglio d’esperienza internazionale. Al momento si inserirà in rosa nelle vesti, principalmente, di chioccia nei confronti di Meret, ma tra i pali la concorrenza appare piuttosto fluida, con Ancelotti che di volta in volta sarà chiamato ad effettuare la scelta giusta con lo scopo di blindare la retroguardia azzurra.

  •   
  •  
  •  
  •