Mercato Parma: Karamoh si appresta ad indossare i colori gialloblù

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

E’ decisamente attivo l’asse tra Inter e Parma. Dopo gli arrivi di Biabiany, Dimarco e Bastoni in gialloblù, ora è il turno di Yann  Karamoh, attaccante esterno francese, classe 1998, in uscita dai nerazzurri. Con l’innesto di Keita Baldé è aumentato il numero di frecce offensive nell’arco di Luciano Spalletti, ragion per cui l’ex Caen rischia di trovare ulteriormente meno spazio nell’undici titolare.

Tra la società ducale e il club di Corso Vittorio Emanuele il discorso è già imbastito e a breve dovrebbe avvenire l’attesa fumata bianca. Yann Karamoh dovrebbe trasferirsi in prestito secco oneroso in Emilia, con l’obiettivo, da parte dell’Inter, di veder valorizzato questo calciatore, per poi farlo tornare all’ombra della Madonnina con maggior esperienza alle spalle. La sua prima annata in nerazzurro non è stata particolarmente scoppiettante. In campionato solamente 16 le apparizioni, con un gol all’attivo, realizzato contro il Bologna, per il resto tanta panchina ed un ruolo principalmente da comprimario.

Le sue qualità tecniche, la velocità, il guizzo nell’esecuzione, sono doti che lo contraddistinguono, ma ad oggi appare essere ancora un diamante grezzo che necessita di tempo per esplodere definitivamente. L’Inter, al momento, non vuole attendere. In campionato la banda di Spalletti avrà il compito di tenere testa alla Juventus di Cristiano Ronaldo, facendo leva su calciatori abituati a determinati palcoscenici e che possono garantire un rendimento costante.

Gli arrivi in nerazzurro dei vari De Vrij, Nainggolan, Asamoah, Politano, Lautaro Martinez, Vrsaljko e per ultimo quello di Keita, testimoniano la volontà da parte del club di lottare per il vertice, senza lasciare nulla di intentato. Karamoh, da parte sua, troverà a Parma la piazza ideale dover potersi esprimere e poter crescere, contribuendo con le sue caratteristiche all’ottenimento della salvezza. Per il francese sarà l’opportunità per comprendere a pieno le difficili ed insidiose dinamiche della nostra serie A, mentre la compagine gialloblù potrebbe trovare in lui un innesto alquanto interessante, in grado di sorprendere le difese avversarie.

  •   
  •  
  •  
  •