Inter, su Icardi interviene Zhang: c’è la svolta con Marotta?

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado

Si avvicina in casa Inter la resa dei conti con Mauro Icardi. Dopo cinque partite, tra campionato ed Europa League, senza l’attaccante argentino, con il sorpasso del Milan da digerire e da far digerire ai tifosi nerazzurri, è scoccata probabilmente l’ora all’Inter per chiudere il caso Icardi. Le tante voci che si sono incrociate nelle ultime settimane sul futuro dell’attaccante, sui perché della decisione della società di togliere all’argentino la fascia di capitano e sui motivi che stanno tenendo fuori dal campo il classe 1993 , hanno destabilizzato inevitabilmente tutto l’ambiente nerazzurro che, parole di circostanza a parte, sta vivendo con poca tranquillità la delicata fase della stagione. Un nervosismo, alimentato anche dalla scelta di Icardi e della moglie – agente Wanda Nara di affidare a social e trasmissioni televisive il proprio punto di vista sulla delicata vicenda, che adesso sembra aver spinto la società a prendere una strada ben precisa. Sul caso Icardi infatti è intervenuto direttamente il presidente dell’Inter Steven Zhang, desideroso di chiudere nel più breve tempo possibile la vicenda.  Il numero uno della società nerazzurra, attualmente in Cina, ha chiamato i due amministratore delegati dell’Inter, Beppe Marotta ed Alessandro Antonello, indicando loro la linea da adottare sul caso Icardi e chiedendo ai due dirigenti di uscire allo scoperto e di risolvere definitivamente la questione.
Su esplicita indicazione del presidente Zhang nelle prossime ore tutte le parti in causa, in questo tormentone di fine inverno, si ritroveranno una di fronte all’altra per fare il punto della situazione e per capire se vi siano le condizioni per ripartire insieme nonostante tutto e nonostante le tante prese di posizione di segno opposto emerse nelle ultime settimane. Forse già domani andrà in scena il confronto tra l’attaccante argentino, Luciano Spalletti e la stessa dirigenza, con Marotta presente in prima persona, alla presenza anche del responsabile medico  della società nerazzurra Piero Volpi. Icardi sarà sottoposto a un controllo al ginocchio destro, visto che il periodo di ricondizionamento è in teoria terminato. La  società spera che Icardi accolga l’invito della dirigenza nerazzurra a riconciliarsi con tutto l’ambiente e si metta a disposizione del tecnico Spalletti per la trasferta di Europa League contro i tedeschi dell’Eintracht Francoforte, in programma giovedì pomeriggio. Questa sarà con molta probabilità la linea che perseguirà la società nerazzurra mentre su quello che deciderà Icardi ancora c’è grande confusione. L’attaccante argentino potrebbe affermare di sentire ancora dolore al ginocchio, di voler proseguire con le sedute di fisioterapia o di voler sottoporsi ad una visita con uno specialista, allungando di fatto la permanenza ai box. Icardi, inoltre, sfrutterà il confronto per esprimere ai dirigenti tutto il dispiacere per la decisione della fascia tolta. Ed è inevitabile che si parlerà anche del rapporto con Spalletti e del futuro dello stesso argentino con i dirigenti nerazzurri che dovranno cercare di motivare la decisione di togliere al giocatore la fascia da capitano, scelta questa che Icardi potrebbe aver ritenuto una strategia della società per forzare la situazione ed arrivare così alla rottura così da preparare la cessione dell’attaccante argentino la prossima estate

Leggi anche:  L'Inter riscatta il centrocampista: ecco il prezzo
  •   
  •  
  •  
  •