Conte, è sempre più Inter: ci sarà anche Oriali con l’ex c.t.

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Chelsea manager Antonio Conte

Sarà Antonio Conte il prossimo allenatore dell’Inter. Gli indizi che portano verso questa direzione diventano giorno dopo giorno sempre di più e, nonostante le parole di Spalletti delle ultime settimane e le rassicurazioni provenienti anche dallo stesso Marotta, l’approdo dell’ex tecnico della Juventus sulla panchina nerazzurra sembra essere ormai certo.
Negli ultimi giorni tra le parti si sarebbero fatti importantissimi passi avanti verso la soluzione dell’intricata vicenda: dopo il “no, grazie” rivolto da Conte nei confronti della Roma e la mai veramente battuta strada rossonera l’ex allenatore della Nazionale Italiana sembra essere destinato alla successione di Luciano Spalletti alla guida dell’Inter.
A dare come ormai per quasi fatto l’affare è stato l’esperto di mercato Alfredo Pedullà che ha parlato di quanto la trattativa tra Conte ed Inter sia ormai prossima alla fumata bianca.

Leggi anche:  Giampaolo Ct della Polonia: clamorosa indiscrezione, Boniek avrebbe scelto lui dopo l'esonero di Brzeczek

Conte verso l’Inter, le parole di Pedullà

” Accordo totale, tra Conte e l’Inter. Non soltanto sull’ingaggio, vanno messi in preventivo 8-9 milioni a stagione più bonus e incentivi vari, con un’agevolazione sulla tassazione rispetto a quanto guadagnava Antonio in Inghilterra. Ma anche e soprattutto sulle strategie di mercato: l’esigentissimo Conte chiederà un paio di grandi colpi, qualche aggiustamento e la rivalutazione dell’attuale organico. Non a caso Perisic oggi è meno fuori di qualche settimana fa, si tratta di un profilo che lo stesso Conte apprezza”.

In caso di approdo di Conte sulla panchina dell’Inter il futuro di Icardi appare, invece, lontano da Milano. Il profilo dell’attaccante argentino non rappresenta il prototipo dell’attaccante tipo desiderato da Conte che ad Icardi preferirebbe l’esperto Dzeko o il belga Lukaku, attualmente al Manchester United.  Gli altri nomi caldi del mercato interista targato Conte saranno Chiesa, l’esterno offensivo della Fiorentina inseguito anche dalla Juventus, ed il centrocampista del Cagliari Barella.
L’arrivo di Antonio Conte sulla panchina dell’Inter implicherà anche un restyling a livello di staff tecnico della formazione nerazzurra. Negli ultimi tempi c’è stato un disgelo con Angelo Alessio che avrebbe voluto intraprendere una carriera da allenatore capo, ma che potrebbe tornare a lavorare con Conte così come Stellini, già suo assistente a Siena nel 2010-2011 e nel primo anno di Juventus, con cui si arrivò però ad un’interruzione del rapporto che portò Stellini a prendere altre strade (da tecnico della Primavera del Genoa e da allenatore dell’Alessandria per pochi mesi). I due avrebbero avuto un chiarimento e Stellini sarebbe pronto a far incrociare nuovamente  la propria strada con quella del tecnico salentino.  Ma la novità più importante relativamente al futuro  staff tecnico dell’Inter riguarda la posizione di Lele Oriali: Conte avrebbe chiesto a Marotta il via libera per riportare Gabriele Oriali in nerazzurro. L’allenatore ritiene l’attuale membro dello staff della Nazionale azzurra il perfetto collante tra squadra e società e sarebbe proprio Conte a spingere la dirigenza nerazzurra per un ritorno di Oriali a Milano, sponda Inter.
Con l’arrivo di Antonio  Conte il nuovo staff tecnico dell’Inter sarebbe composto anche da Gianluca Conte, fratello del tecnico, Costantino Coratti, Tiberio Ancora, Julio Tous e si proverà a strappare al Chelsea lo storico preparatore atletico Paolo Bertelli.

  •   
  •  
  •  
  •