Praet vuole solo il Milan e ha fatto saltare uno scambio

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista Segui

Praet, il centrocampista della Sampdoria desiderato dal Milan

Dennis Praet, centrocampista belga in forza alla Sampdoria, attende notizie sul suo futuro. Il numero dieci blu-cerchiato è uno degli uomini mercato in uscita per il club ligure che può lasciarlo partire con un’offerta ritenuta congrua. Tante squadre lo hanno corteggiato, avendo notato le sue grandi qualità espresse con la Samp in questi anni, ma ce n’è uno in particolare che lo cerca con insistenza e che pare abbia il gradimento del giocatore.

Solo il Milan per Praet, ma i rossoneri devono fare alcune cessioni

Si tratta del Milan, molto attivo sul mercato, ma che deve completare qualche operazione in uscita con la cessione dell’attaccante portoghese André Silva per poi fiondarsi su Correa dell’Atlético Madrid. Al momento per André Silva è saltata nelle ultime ore la trattativa con il Monaco, ma i rossoneri, al di là della cessione, potrebbero fare anche qualche altro colpo a centrocampo. E Dennis Praet è un profilo che piace molto. Anche perché il nuovo allenatore Marco Giampaolo conosce molto bene il giocatore.

Leggi anche:  Ziliani su Conte: "Vuole che l’Inter sia come la Juve di Moggi. Impossibile schierarsi..."

Praet e il due di picche per due squadre

Il giocatore desidera soltanto i rossoneri, tanto da aver rifiutato già il Leicester City e la Fiorentina. Secondo quanto riportato da Tuttosport, infatti, i viola avrebbero proposto alla Sampdoria uno scambio con Benassi, ma la trattativa sarebbe saltata sul nascere per volontà dello stesso Praet. Al momento, però, la pista Milan è molto complicata e non solo per la cessione di André Silva. Il club meneghino, infatti, non sarebbe ancora disposto a pagare i 25 milioni richiesti da Ferrero per il belga, pupillo di Giampaolo. In un reparto che si è già rinforzato con gli arrivi dei giovani dell’Empoli Krunić e Bennacer. Staremo a vedere se la situazione si sbloccherà, magari grazie all’intervento dell’allenatore milanista e alla volontà ferrea del giocatore.

  •   
  •  
  •  
  •