La Juve sempre forte su Tonali, ma il Milan fa sul serio

Pubblicato il autore: SAP Segui

La Juventus rimane sempre forte su Sandro Tonali, giocatore classe ‘2000 in forza al Brescia e da molti indicato come il prospetto più luminoso per il centrocampo della Nazionale italiana, e dalla prossima estate, di un nuovo club italiano o estero.
Infatti, Tonali in questa stagione ha stregato le pretendenti, e al primo hanno di Serie A, è riuscito a collezionare 4 assist da fermo ( lo stesso numero di assist collezionati da Lionel Messi) e una serie di prestazioni che hanno spinto diversi club a interessarsi del gioiellino lodigiano.

La Juventus è da sempre in vantaggio sul numero 4 del Brescia, con i bianconeri che nelle ultime settimane hanno intensificato i contatti con Cellino che chiede sempre la stessa cifra, 50 milioni circa.
Un prezzo, ad ora, ritenuto molto alto dalla Juve che però ha il vantaggio di essere da diverso tempo al lavoro per limitare le pretese del club lombardo cercando di far abbassare la valutazione, al fronte anche dell’inevitabile svalutazione dei giocatori nella prossima finestra di calciomercato, che i più informati indicano intorno al 20 o 30% della loro valutazione originaria.
Su Sandro Tonali, Agnelli & Co avrebbero le idee piuttosto chiare. Il giocatore ricoprirebbe nelle gerarchie il posto in rosa di Sami Khedira, da mezzala e con ampie prospettive di titolarità, seguendo sempre l’inserimento graduale che i bianconeri riservano ai giovani acquisti. Il centrocampista e il suo entourage sono già stati avvisati e sono entusiasti di questo tipo d’inserimento.
La Juve rimane in pole ma non ha ancora chiuso, così le altre squadre non mollano comunque la presa.

Nelle ultime ore il Milan si è iscritto alla corsa, e al momento sembra aver staccato l’Inter che da tempo era sul giocatore. I rossoneri saranno quasi sicuramente guidati da Ralf Rangnick nella prossima stagione, il quale avrebbe fatto il nome proprio di Tonali per rafforzare il centrocampo del Diavolo.
Sandro piacerebbe da sempre al Milan e l’ammiccamento sarebbe corrisposto, con Tonali che ha sempre ammesso di tifare i rossoneri da bambino e, in particolare, quel Rino Gattuso che costituisce il suo idolo d’infanzia.
Il Milan deve però prima cercare di monetizzare da alcune cessioni, in primis, quella di Paquetà che è inseguito dal Benfica.
La società di Via Aldo Rossi avrebbe cercato di convincere le rondinelle inserendo nella trattativa il cartellino di Alessandro Plizzari, portiere classe ‘2000 in prestito al Livorno, più un conguaglio economico a favore del Brescia. Cellino in questo momento sembra freddo a questa ipotesi e chiederebbe solamente cash.

Il vantaggio acquisito nel tempo dalla Juventus lascia tranquillo Fabio Paratici, che però, nelle prossime settimane è chiamato a chiudere questa operazione ormai in piedi da diversi anni.

  •   
  •  
  •  
  •