Torino, Bonaventura prende tempo nonostante la proposta importante

Pubblicato il autore: Armando Areniello Segui

Il Torino è già al lavoro per cercare di rinforzare nel miglior modo possibile la rosa in vista della prossima stagione. Qualche incognita è inevitabile visto che i granata sono in piena lotta per non retrocedere. Molto, dunque, dipenderà dalla permanenza in Serie A che, vedendo il valore della rosa, sulla carta dovrebbe essere scontata. Il Toro, però, è incappato in un’annata deludente nonostante ci fossero ben altre aspettative, con il patron, Urbano Cairo, che ha fatto anche investimenti importanti per puntare a lottare per un piazzamento europeo. Per il prossimo anno si guarderà anche al mercato degli svincolati, che offre grandi opportunità. Uno dei nomi più papabili è quello di Giacomo Bonaventura, che andrà in scadenza di contratto con il Milan e l’ipotesi rinnovo sembra essere tramontata definitivamente.

L’offerta del Torino e l’inserimento di un altro club – Il Torino è disposto a fare uno sforzo importante per convincere Giacomo Bonaventura a sposare la causa granata. Cairo ha messo sul piatto del suo agente, Mino Raiola, un contratto triennale, fino a giugno 2023, a 2 milioni di euro a stagione, bonus compresi. Una proposta importante ma il centrocampista avrebbe preso tempo. Il motivo è legato all’interessamento di un’altra società. Si tratta dell’Atalanta, che lo ha lanciato nel grande calcio e sogna il clamoroso ritorno. La Dea, a differenza del Toro, ha fatto solo un sondaggio, contatti esplorativi per capire se ci sono i margini. Un legame forte che è rimasto intatto nel tempo, perché otto anni a Zingonia non si dimenticano facilmente.

  •   
  •  
  •  
  •