Calciomercato Milan: in attesa del neo tecnico Rangnick, si seguono cinque calciatori della Bundesliga

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Manca poco alla nuova era rossonera del tecnico tedesco Ralf Rangnick e l’ultimo indizio che probabilmente mancava è che la Red Bull sta cercando ufficialmente un nuovo responsabile dell’area tecnica per la stagione 2020-21. L’intenzione dell’ex allenatore del Lipsia è quello di portare a Milano cinque giocatori che militano in Bundesliga, ovvero due difensori, un centrocampista, un esterno e un attaccante con i quali comincerà l’ennesima rivoluzione in quel di Milanello.

Calciomercato Milan, Rangnick spesa in Bundesliga

Il costo di questi possibili cinque acquisti si dovrebbe aggirare intorno ai 150 milioni di euro dove circa la metà li metterà il Fondo Elliott e l’altra metà uscirà dalle probabili cessioni di Donnarumma, Paquetà, Kessie e Calabria.

In difesa il nome principale è quello del giovane turco Ozan Kabak che in realtà era stato monitorato già dalla scorsa stagione, ma poi lo Schalke 04 ha anticipato tutti acquistandolo a fine giugno per 15 milioni. Il classe 2000 è stato una dei migliori di questa stagione, anche se ora per portarselo via serviranno una trentina di milioni, dunque il doppio rispetto a dodici mesi fa. Nel novembre scorso Kabak ha fatto il suo esordio anche con la sua Nazionale nel match contro Andorra (vinto 2-0) valido per le qualificazioni a Euro 2020.

Altro giocatore per il reparto difensivo è il Sebastiaan Bornauw cresciuto nelle giovanili dell’Anderlecht, ma in questa stagione al Colonia dove ha fatto grandi miglioramenti (22 presenze e 5 reti). Difensore centrale, dotato di buona fisicità e bravo nel gioco aereo potrebbe crescere ancor di più affianco ad Alessio Romagnoli; il costo del suo cartellino si aggira intorno ai 15 milioni.

A centrocampo invece piace molto un altro giocatore dello Schalke 04, ovvero il ventitreenne tedesco di origine turche Suat Serdar, che sicuramente fino ad ora è stato il miglior giocatore per rendimento della formazione di Gelsenkirchen con sette reti all’attivo e ottime prestazioni che hanno lievitare il suo prezzo (circa 30 milioni come il suo collega Kabak).

Per quanto riguarda l’esterno le attenzioni sono tutte rivolte sul kosovaro con cittadinanza albanese Milot Rashika del Werder Brema, uno dei pochi a salvarsi nell’annata negativa dei biancoverdi (penultimo posto con 18 punti). Il classe ’97, già cercato dal Milan in passato, ha segnato dieci reti e fornito cinque assist. Punto di forza della Nazionale del Kosovo dove già conta 27 presenze (con quattro gol); ovviamente la retrocessione, oggi è probabile della sua squadra, renderebbe automatica la sua partenza con il suo valore che si aggira attorno ai 25 milioni.

Infine il profilo che dovrà prendere il posto del partente Zlatan Ibrahimovic corrisponde al nome di Timo Werner, attaccante Nazionale tedesca e del Lipsia, ormai stabilmente nei primi posti della Bundesliga. Ovviamente per acquistare il classe ’96 ci sarà da battere la concorrenza di parecchie squadre europee che sono su di lui visto la sua grande vena realizzativa: 88 reti in 151 presenze nelle quattro stagioni al Lipsia e 11 gol in 29 gettoni con la Germania. Werner, oltre ad essere un ottimo realizzatore, è molto dotato sia sul piano fisico sia su quello tecnico e per portarlo a Milano serviranno circa 50 milioni, ma qui un ruolo decisivo lo potrà avere Ralf Rangnick che lo ha allenato nella scorsa stagione con ottimi risultati.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: