Juventus: “caso” De Sciglio

Pubblicato il autore: Alessandro Nidi Segui

Mattia De Sciglio è al centro di un vero e proprio caso in casa Juventus. Il terzino destro, all’occorrenza abile a disimpegnarsi anche sulla corsia laterale mancina, era uno dei pupilli di Massimiliano Allegri, che ha fatto carte false in passato per strapparlo al Milan, club nel quale è cresciuto, e portarlo a Torino, inserendolo nei suoi meccanismi di gioco e concedendogli fiducia in quantità generose. Eppure, questo sentimento di stima nei confronti del calciatore non ha trovato condivisione nella tifoseria bianconera, che puntualmente non ha perso l’occasione, allo stadio e sui social network, per sottolineare quest’idiosincrasia e invocare la cessione del difensore. E Maurizio Sarri, su quest’ultimo punto, parrebbe essere d’accordo…

De Sciglio via dalla Juve?

Il tecnico zebrato parrebbe non tenere troppo in considerazione De Sciglio, come dimostrano le cinque presenze in stagione raccolte fin qui dal numero 2 della Juventus, e non si opporrebbe a un’eventuale partenza dell’ex rossonero, per il quale, peraltro, le pretendenti non mancano di certo. Il direttore sportivo Fabio Paratici potrebbe così essere chiamato a intavolare qualche trattativa nelle prossime settimane con PSG o Barcellona e ragionare con questi club sulla base di alcuni scambi: del resto, tanto a Parigi quanto in Catalogna, la Juve potrebbe pescare il tanto atteso jolly di mercato che le consentirebbe di rinforzarsi, magari proprio sulle fasce.

  •   
  •  
  •  
  •