Pjanic, e se alla fine restasse alla Juventus?

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui

Miralem Pjanic sembra al passo d’addio con la Juventus da tempo immemore. Da diverse sessioni di mercato si parla di una sua possibile cessione, ma in questo periodo di quarantena le voci si sono fatte sempre più insistenti soprattutto nell’ottica di uno scambio con il Barça, con Arthur o Semedo che avrebbero compiuto il percorso inverso: nel frattempo, anche Psg e Chelsea sono arrivate alla finestra, molto attirate dalla situazione. Ma siamo sicuri che l’unica opzione, per Pjanic, sia l’addio?

Pjanic, aumentano le possibilità di permanenza

Il bosniaco, in pratica, ha fatto capire che lascerebbe la Juve solo per una delle due big spagnole: essendo il Barcellona la squadra interessata, Pjanic ci farebbe un pensiero. Ma l’operazione MiralemBarça è necessariamente legata alla situazione Arthur, che attualmente non sembra così attirato dall’idea di vestire il bianconero: la Vecchia Signora accetterebbe solo il brasiliano come contropartita per il suo regista. Inoltre, questo scambio sarebbe utile anche per trarre un vantaggio economico, in quanto entrambi i club farebbero un’ottima plusvalenza: per far sì che ciò avvenga, però, è necessario che l’operazione si chiuda entro il 30 giugno, così che possa già essere messa a bilancio. Visto che il tempo a disposizione fino a tale data non è più tantissimo, se le due società non trovano un accordo la trattativa potrebbe anche arenarsi sulla base di questi presupposti. Del resto, l’ex Roma e Lione non è particolarmente attratto dall’idea di andare al Chelsea o al Psg, due club che, tutto sommato, sono perlomeno sullo stesso livello della Juve, se non addirittura di livello inferiore. A questo punto, quindi, un addio che sembrava certo ora sembra piuttosto in bilico: il matrimonio tra Pjanic e la Juventus potrebbe non essere finito.

  •   
  •  
  •  
  •